Film e opere audiovisive (DVD, Blu-Ray, CD ROM, etc.)

Se sei un produttore di supporti video (DVD, Blu Ray, CD-ROM, DVD-ROM , etc.),  e intendi riprodurre  film, telefilm, cartoni animati, filmati e prodotti audiovisivi o multimediali con musiche di sottofondo, videogiochi,  opere letterarie, teatrali, televisive, ecc.,  prima di effettuare la riproduzione in copie del supporto master, hai l’obbligo di versare i compensi dovuti per diritto d’autore per la registrazione, riproduzione in copie e distribuzione degli esemplari. Queste attività sono infatti soggette ai diritti esclusivi dell’autore (articoli 13 e 61 della legge n. 633/1941).

Devi inoltre sapere che:

Se riproduci su supporto opere cinematografiche e assimilate (film e corti del circuito cinematografico; telefilm, fiction, cartoni animati, serie del circuito televisivo, etc.) hai l’obbligo di versare il compenso riconosciuto agli autori dall’art.46bis della legge n. 633/1941, in favore degli autori di soggetto, sceneggiatura e regia. In caso di opere espresse originariamente in lingua non italiana, l’equo compenso è dovuto in favore degli autori delle elaborazioni (traduzione o adattamento) dei dialoghi.
Per riprodurre su supporto opere teatrali, televisive, letterarie affidate in tutela alla SIAE, devi chiedere la preventiva autorizzazione agli autori o ai titolari dei diritti, anche per il tramite della SIAE, rivolgendoti alle rispettive Sezioni:

Sezione D.O.R. per opere teatrali, televisive
Sezione O.L.A.F. per opere letterarie

Ai sensi dell’art. 181 bis della legge n. 633/1941,  sui supporti devono essere applicati i contrassegni SIAE, che hanno un costo unitario di € 0,0310; il costo unitario è ridotto a € 0,0181 in caso di supporti distribuiti gratuitamente o in abbinamento editoriale a pubblicazioni poste in vendita senza maggiorazione del prezzo normalmente praticato (D.P.C.M.  21 dicembre 2001).

La licenza rilasciata da SIAE riguarda  esclusivamente i diritti d’autore relativi alla registrazione, riproduzione e distribuzione degli esemplari delle sole opere amministrate dalla SIAE, e l’autore conserva il diritto a opporsi a qualsiasi deformazione, mutilazione o altra modificazione delle sue opere (articoli 20 e successivi della legge n. 633/1941).
Non riguarda eventuali diritti di sincronizzazione (primo abbinamento suono/immagini).
Non riguarda i diritti connessi al diritto d’autore (articoli 72 e successivi della legge n. 633/1941), come quelli che spettano al produttore originale proprietario della registrazione master (cinematografica, televisiva, fonografica, radiofonica, etc.) o agli artisti interpreti ed esecutori.

Se stai presentando per la prima volta una richiesta di licenza, ti preghiamo di leggere l’informativa per i nuovi produttori fonovideografici.
Dovrai compilare e firmare la richiesta di licenza su modulo DRV2, scansionare il modulo e inviarlo via e-mail, insieme agli allegati specificati nelle istruzioni, a drmcentralizzato.mfv@siae.it

L’ufficio DRM risponderà inviando sul tuo indirizzo di posta elettronica un messaggio contenente l’esito dell’istruttoria e l’importo da pagare.

Dopo il pagamento, che puoi effettuare anche con MAV o bonifico bancario alle seguenti coordinate:
Banca: Unicredit S.p.A.
Agenzia: Roma Marconi  -  Piazzale Guglielmo Marconi, 24 Roma
Intestatario: SOCIETA’ ITALIANA DEGLI AUTORI ED EDITORI
IBAN:  IT88 E 02008 05085 000103144782
Codice BIC SWIFT   UNCRITM1B33

riceverai per posta elettronica la conferma di licenza e la fattura emessa dall’ufficio DRM a fronte del pagamento.
I contrassegni SIAE ti saranno  recapitati tramite corriere all’indirizzo indicato nella tua richiesta; potrai avere aggiornamenti sulla consegna al numero telefonico 02.86.49.63.55.

N.B. In caso di ristampe ti basterà compilare e inviare il modulo DRV2RIS, che hai ricevuto insieme alla prima conferma di licenza e ad ogni successiva licenza di ristampa. Il DRV2RIS è parzialmente precompilato e non occorrono altri allegati, salvo che SIAE non ne richieda espressamente la presentazione per le finalità di controllo previste per legge.

La richiesta di ristampe è comunque presentabile fino ad un massimo di 5 anni dalla prima conferma di licenza.

Per il calcolo dei diritti dovuti, le percentuali di compenso differenziate previste per i diversi repertori SIAE (musica, teatro, cinema, ecc.)  vanno applicate sul prezzo di fatturazione dei supporti. In caso di vendita al pubblico con prezzo imposto (stampigliato sulla confezione), la base imponibile per il calcolo dei diritti viene ricostruita defiscalizzando il prezzo al pubblico e abbattendolo del 30%.

Il compenso da versare non potrà mai essere inferiore ai minimi di compenso previsti per ciascun supporto/confezione, differenziati per repertorio SIAE, tipo di utilizzazione e numero di filmati contenuti. I minimi di compenso  si applicano anche ai supporti distribuiti gratuitamente.

TABELLA PERCENTUALI E MINIMI DI COMPENSO VIDEO