Musica di sottofondo in Stabilimenti Balneari

SIAE rilascia licenze per l’utilizzo della musica negli stabilimenti balneari per la sonorizzazione degli spazi finalizzata a rendere più gradevole la permanenza nello stabilimento. La diffusione, che può avvenire tramite apparecchi radiofonici, altri apparecchi audio, televisori, etc. ricopre la semplice funzione di sottofondo accessorio, non connesso direttamente con l’attività dell’esercizio.

Per la musica di sottofondo il compenso per diritto d’autore si corrisponde tramite abbonamento annuale o periodico.

Per sottoscrivere il permesso e per ulteriori informazioni puoi rivolgerti agli Uffici SIAE territoriali oppure utilizzare i servizi online. Per ulteriori informazioni sono disponibili anche i canali via web o telefono al seguente link.

Dal mese di gennaio 2017 è in vigore un nuovo sistema tariffario. Gli importi da corrispondere sono determinati in funzione del tipo di apparecchio utilizzato per la diffusione della musica e della superficie dell’area di concessione demaniale destinata all’attività di stabilimento balneare. Per i gestori di stabilimenti balneari è inoltre prevista la facoltà di regolarizzare – secondo i compensi stabiliti per gli stabilimenti balneari – anche le utilizzazioni di musica di sottofondo che dovessero avvenire in pubblici esercizi eventualmente affidati in gestione a terzi.

Per gli aderenti alle Associazioni di Categoria che hanno sottoscritto specifici accordi con SIAE sono previste riduzioni tariffarie.

N.B. Dalla licenza per musica di sottofondo sono escluse le altre tipologie di utilizzazioni che possono avere luogo nei stabilimenti balneari come, ad esempio,  attività di animazione ed esecuzioni dal vivo, in quanto nei suddetti casi la diffusione delle opere non ha funzione di mera sonorizzazione degli spazi ma costituisce attrattiva o richiamo per la clientela.

Ulteriori informazioni sulle tariffe applicabili per queste tipologie di utilizzazioni sono disponibili presso gli Uffici territoriali. Si ricorda che per la diffusione di musica di sottofondo negli stabilimenti balneari sono dovuti, oltre al diritto d’autore, anche i compensi spettanti ai produttori fonografici ed agli artisti interprete ed esecutori.

Al fine di semplificare gli adempimenti a carico degli esercenti, le organizzazioni rappresentative degli aventi diritto hanno dato il mandato alla SIAE di svolgere - per loro conto - l’attività di riscossione di detti compensi.