Emittenti Radio Locali

Se sei il responsabile di un’emittente radiofonica o televisiva, nazionale o locale, hai bisogno di una licenza per utilizzare le opere incluse nei seguenti Repertori amministrati dalla SIAE:Musica, DOR-Lirica, OLAF.
Per ottenerla avrai bisogno di prendere contatto:

- con l’Ufficio Emittenti Radiotelevisive della Direzione Generale della SIAE, se la diffusione avviene in ambito nazionale;
- con la Sede SIAE di competenza per territorio se la diffusione avviene in ambito locale.

Le Condizioni Generali di Licenza ad imprese di diffusione radiofonica in ambito locale contengono disposizioni e tariffe specifiche per l’utilizzazione dei diversi Repertori amministrati. In particolare:
- per l’utilizzazione delle opere incluse nel Repertorio amministrato dalla Divisione Musica, il versamento di un compenso determinato in percentuale sugli introiti annuali connessi all’attività di diffusione radiotelevisiva posta in essere. Le aliquote percentuali di compenso - riportate nelle Tabelle allegate alle Condizioni Generali di Licenza - dipendono dalla quantità e tipologia di musica tipicamente presente nella programmazione diffusa dall’emittente, anche in rapporto all’utilizzo di altri Repertori o contenuti;
- le tariffe relative alle utilizzazioni delle opere incluse nei Repertori amministrati dalle Sezioni DOR-Lirica ed OLAF della SIAE sono principalmente parametrate, oltre che al fatturato annuale dell’emittente, alla durata delle utilizzazioni poste in essere.

I modelli di Licenza in uso  tengono presente: il mezzo di diffusione utilizzato (Radio/Televisione), l’ambito territoriale interessato dall’attività di diffusione radiotelevisiva (nazionale/locale) ed, infine, la modalità tecnica con cui viene realizzata la diffusione (DTT/satellitare in chiaro/satellitare in forma codificata).

Ricordati che non sono inclusi nell’oggetto della Licenza alcuni diritti, o perché non affidati all’intermediazione della SIAE (e quindi rimessi alla negoziazione diretta con gli aventi diritto) o perché, pur affidati alla SIAE, debbono essere disciplinati in separato e diverso contratto.

In via esemplificativa e rinviando in proposito all’attenta lettura delle clausole contrattuali:
il diritto di sincronizzazione;
i diritti connessi;
i diritti relativi all’emissione radiofonica e televisiva (art.79 LdA);
il diritto spettante agli autori di opere cinematografiche o assimilate ai sensi dell’art. 46 bis LdA (per il quale deve essere preso contatto con la Sezione  Cinema della SIAE al fine di sottoscrivere separato Accordo);
il diritto di messa a disposizione del pubblico di contenuti in ambiente on line in modalità streaming on demand, downloading, catch up e webcasting  ivi inclusa la diffusione di contenuti per il tramite di web radio e web tv (per il quale dovrà essere sottoscritta apposita separata Licenza con l’Ufficio Multimedialità della SIAE).