Bollini su frontespizi libri

Il bollino SIAE apposto sui frontespizi dei libri ha la finalità di far conoscere agli autori dei libri stessi il numero di copie stampate dall’editore, secondo quanto previsto dall’art. 123 della legge n. 633/1941 e dall’art. 12 del R.D. 18 maggio 1942, n. 1369 - Regolamento per l’esecuzione della legge 22 aprile 1941, n. 633.

Di norma, l’apposizione del contrassegno è regolata nell’ambito del contratto di edizione stipulato tra editore ed autore e costituisce uno strumento di controllo per l’autore della tiratura effettuata dall’editore.

Il servizio è svolto dalla SIAE su richiesta degli editori librari e ne possono usufruire tutti gli autori sia associati o non alla SIAE. A fronte di ogni richiesta da parte dell’editore SIAE provvede a inviare a ciascun autore/traduttore/curatore indicato nella richiesta, un documento (modello 225) per certificare al destinatario il numero di contrassegni rilasciati all’editore per ciascun libro pubblicato.


Il bollino SIAE da apporre sui frontespizi dei libri non va confuso con il bollino che SIAE rilascia per l’apposizione su CD DVD, etc. obbligatorio ai sensi dell’art. 181 bis della legge 633 del 1941, anche se quello utilizzato nel settore librario è dello stesso tipo di quello in uso nel settore audio e video,  e come quest’ultimo presenta caratteristiche di anticontraffazione (logo SIAE realizzato con inchiostro termoreagente, microstampa visibile con ingrandimento, numerazione preimpressa ed indelebile, impossibilità di fotocopiatura, scannerizzazione e rimozione una volta apposto, ecc.), che lo rendono infalsificabile e non riutilizzabile.

Su ogni contrassegno, numerato progressivamente, vengono impressi i dati identificativi dell’opera (titolo dell’opera, autore, editore) ed un codice di controllo.

-   Va compilata e firmata da parte dell’editore del libro la richiesta di contrassegni su Modulo RVFL, scansionata e inviata via e-mail a drmcentralizzato.mfv@siae.it. Si richiama l'attenzione sulla necessità di indicare quanto richiesto nei campi obbligatori del modulo (contrassegnati con asterisco). Sul modulo RVFL sono inoltre previsti appositi campi per l’indicazione delle e-mail di ciascun autore / traduttore / curatore. La comunicazione di tali indirizzi consentirà l’invio del modello 225 senza spese aggiuntive di spedizione.
-   L’ufficio DRM risponderà inviando all'indirizzo di posta elettronica dell’editore un messaggio contenente l'esito dell'istruttoria e l’importo da pagare.
-   Dopo il pagamento, da effettuare con MAV o bonifico bancario alle seguenti coordinate:

Banca: Unicredit S.p.A.
Agenzia: Roma Marconi  -  Piazzale Guglielmo Marconi, 24 Roma
Intestatario: SOCIETA’ ITALIANA DEGLI AUTORI ED EDITORI
IBAN:  IT88 E 02008 05085 000103144782
Codice BIC SWIFT   UNCRITM1B33

L’editore riceverà per posta elettronica la fattura emessa dall’ufficio DRM a fronte del pagamento.
I contrassegni SIAE saranno  recapitati tramite corriere all’indirizzo indicato nella richiesta; aggiornamenti sulla consegna potranno essere richiesti al numero telefonico 02.86.49.63.55.

Il servizio online di bollinatura libri consente agli editori librari di effettuare via web le richieste di contrassegni (bollini) per i libri,  ottimizzando i tempi di lavorazione e consegna. Inoltre, gli editori registrati al portale hanno la possibilità di visualizzare comodamente quante e quali richieste sono state inviate, per quanti bollini, e conoscerne lo stato di lavorazione (o di consegna).  

Per accedere al servizio online occorre sottoscrivere l’Accordo con SIAE che ne disciplina l'utilizzo. L’Accordo dovrà essere stampato, compilato e firmato in duplice copia. Insieme a copia della visura camerale e copia del documento di identità del legale rappresentante, va anticipato all’indirizzo di posta elettronica vidimazione.MFV@siae.it   e inviato per posta raccomandata a:

SIAE - Direzione Generale
Mercato Fonovideografico e Antipirateria
Viale della Letteratura, 30 - 00144 ROMA

Nella procedura di richiesta contrassegni  on line sono stati previsti appositi campi per l’indicazione degli indirizzi di posta elettronica di ciascun autore / traduttore / curatore. La comunicazione di questi dati  consentirà l’invio dei modelli 225 per e-mail a tutti i destinatari, senza spese di spedizione aggiuntive.

Per forniture di contrassegni superiori a 500, il compenso deve essere commisurato al numero effettivo di contrassegni richiesti, arrotondando al centinaio inferiore o superiore a seconda che la frazione di 100 raggiunga o superi le 50 unità.

Per forniture di contrassegni pari o superiori a 1.000, il compenso deve essere commisurato al numero effettivo di contrassegni richiesti, arrotondando al centinaio inferiore o superiore a seconda che la frazione di 100 raggiunga o superi le 50 unità.