Biglietterie Automatizzate

La certificazione degli incassi nel settore degli spettacoli e degli intrattenimenti avviene tramite speciali sistemi automatizzati resi funzionanti da carte di attivazione (smart card) fornite da SIAE in collaborazione con l’Agenzia delle Entrate.

Nell’ambito del relativo quadro normativo, i nuovi sistemi emettono sigilli fiscali e rilasciano “titoli di accesso” in formato tradizionale (cartaceo) o digitale, consentono di trasmettere periodicamente a SIAE i dati degli incassi giornalieri e mensili per via telematica. Con circolare n. 34/E del 27/6/2003 l’Agenzia delle Entrate ha indicato quali sono i soggetti tenuti all’uso delle apparecchiature e le prestazioni da certificare.

La carta di attivazione dei nuovi sistemi di biglietteria consiste in una scheda a microprocessore, conforme alle indicazioni dell’Agenzia delle Entrate ( Provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 23/7/2001) e consegnata - come previsto dalla normativa in materia - direttamente d SIAE, che provvede a personalizzarla con i dati fiscali identificativi dell’utilizzatore. Questa carta ha la funzione di generare, per ciascun biglietto, un “sigillo fiscale” univoco, costituito da un codice di sicurezza, che consente di verificare la regolarità dei titoli di accesso. La stessa contiene anche la coppia di chiavi, pubblica e privata, per generare la firma digitale, che permetterà di identificare la validità e la provenienza dei documenti riepilogativi, inviati a SIAE dal titolare direttamente on line.

Normativa misuratori fiscali – biglietterie automatizzate

2004-10-22 Elenco Codici di Errore__ Riepiloghi versione 1.00 ad uso dei Produttori e dei Titolari di sistemi. Ogni "Sistema di Emissione Titoli d'Accesso", a seguito della emissione effettuata giornalmente e comunque mensilmente, è tenuto ad eseguire una trasmissione telematica dei riepiloghi giornalieri e/o mensili verso i server SIAE. A fronte di tale invio da effettuare mediante e-mail firmata digitalmente ed al rispetto di alcune condizioni quali la corretta firma dei rielpiloghi mediante l'ausilio di SmartCard attive, viene restituita entro qualche ora una ricevuta di ritorno. Nel campo "Subject:" delle e-mail di ritorno inviate ai sistemi di emissione, oltre che firmato nel corpo del messaggio, viene inserito un codice di ritorno indicante le eventuali irregolarità riscontrate. I codici con la descrizione associata sono riepilogati nel file excel.

Descrizione della disciplina concernente il sistema per la certificazione dei corrispettivi mediante apparecchi misuratori fiscali e biglietterie automatizzate per le attività di spettacolo e di intrattenimento

(aggiornamento al 11 dicembre 2006)

Per poter attivare un sistema di emissione di titoli di accesso occorre disporre della carta di attivazione ( smart-card ). Per ottenerne il rilascio è necessario presentare domanda all’Agenzia delle Entrate ed a SIAE, che provvede a personalizzare la carta e a consegnarla all’interessato.

Il ciclo di vita della carta (richiesta, consegna, sospensione, revoca, cessazione di attività) viene descritto nel documento allegato, in cui sono richiamati i modelli e gli schemi relativi alle varie procedure:
 

  1. domanda da rivolgere all’Agenzia delle Entrate per il rilascio della carta di attivazione (ed allegata autocertificazione);

  2. richiesta a SIAE per la consegna della carta ( mod. Sieta 01);

  3. lettera di invio della carta al richiedente (mod. Sieta 02);

  4. ricevuta per l’avvenuta consegna della carta (mod. Sieta 03);

  5. restituzione della carta di attivazione da parte del titolare del sistema (mod. Sieta 04);

  6. libretto fiscale per i sistemi di emissione dei titoli di accesso (mod. Sieta 05);

  7. comunicazione per l’installazione di una versione aggiornata del sistema (mod. Sieta 06)

Richiesta della smart card di prova per produttori di "sistemi"

Le carte elettroniche, riservate ai produttori di sistemi, possono essere richieste, specificando ragione sociale, codice fiscale e/o partita IVA, numero di iscrizione Cciaa (territorialmente competente), indirizzo, e-mail e ogni altro riferimento utile, tramite lettera raccomandata spedita a: SIAE, - Servizi Erariali Ufficio Biglietterie Automatizzate/C.M.S, Viale della Letteratura, 30 - 00144 Roma.

In alternativa la documentazione può essere inviata alla seguente casella PEC biglietterieautomatizzate.servizierariali@pec.siae.it.

Insieme alla smart card, verrà fornita una password per l'accesso all'area riservata, dove sarà possibile reperire il software e la relativa documentazione.

La procedura per il riconoscimento di idoneità delle apparecchiature è disciplinata dal provvedimento dell'Agenzia delle Entrate del 22/10/2002, titolo secondo, punti 18, 19, 20, 21, 22 e 23

Il riconoscimento di idoneità delle apparecchiature può essere richiesto anche da soggetti diversi (ad es. i costruttori, i fornitori software ed hardware) dai titolari dei sistemi.

Il riconoscimento viene concesso indipendentemente dall’effettivo svolgimento dell’attività di emissione e quindi serve soprattutto ai costruttori delle apparecchiature per poter svolgere la loro attività produttiva.

La domanda di riconoscimento deve essere rivolta all’Agenzia delle Entrate - Direzione Centrale Amministrazione e deve recare gli estremi di un documento personale di riconoscimento del richiedente (la cui fotocopia deve essere allegata alla richiesta), il numero di iscrizione nel registro delle imprese presso la camera di commercio e il numero di partita IVA.

Un’apposita Commissione - la stessa che effettua la valutazione preliminare della richiesta di rilascio della carta di attivazione - esamina i documenti presentati dal richiedente ed effettua i collaudi delle apparecchiature, esprimendo poi il parere sulla loro conformità ai requisiti tecnici previsti.

Il riconoscimento dell’idoneità è valido per cinque anni, prorogabili per uguali periodi di tempo, purché continuino a sussistere i requisiti tecnico-funzionali ed amministrativi richiesti. Qualsiasi modifica da apportare ad un’apparecchiatura già ritenuta idonea deve essere espressamente autorizzata dall’Agenzia delle Entrate. L’Autorità finanziaria valuterà se confermare la validità dell’apparecchiatura, oppure far riproporre la domanda per ottenere una nuova idoneità, previo parere sulle modifiche da parte dell’apposita commissione.

Gli oneri relativi alla procedura di riconoscimento di idoneità sono, nella prima fase di applicazione, a carico dell’Agenzia delle Entrate e di SIAE (punto 14 del provvedimento in questione).

Provvedimenti di riconoscimento idoneità

Aggiornamento al 19 ottobre 2017 - non sono comprese le apparecchiature a cui non sono stati prorogati i provvedimenti di riconoscimento di idoneità ai sensi del punto 22 del provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate del 22 ottobre 2002 (G.U. n. 258 del 4 novembre 2002).

Elenco degli Enti che rilasciano il certificato - previsto dal provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 22/10/2002, punto 6.1, lett. e) - attestante la conformità dei sistemi di emissione dei titoli di accesso alle prescrizioni contenute nel decreto del Ministero delle Finanze del 13/7/2000 e nei provvedimenti dell’Agenzia delle Entrate del 23/7/2001 e del 22/10/2002:
 

1.

Dipartimento di Scienze dell’Informazione dell’Università di Bologna
Referente: Prof. Lorenzo Donatiello
Tel.: 051 2094512
Fax: 051 2094510
e-mail: donat@cs.unibo.it

2.

ISTI - Istituto di Ricerca e Tecnologia dell’Informazione ”A. Faedo” di Pisa
Referente: Dott. Giuseppe Lami
Tel.: 050 621 3493
Fax: 050 621 3474
e-mail: giuseppe.lami@isti.cnr.it

3.

Dipartimento di Ingegneria Elettronica dell’Università “La Sapienza” di Roma
Referente: Prof. Domenico Caputo
Tel.: 06 44585832
Fax: 06 4873300
e-mail: caputo@die.uniroma1.it

4.

Dipartimento di Automatica e Informatica del Politecnico di Torino
Referente: Prof. Antonio Lioy
Tel.: 011 5647021
Fax: 011 5647099
e-mail: lioy@polito.it

5.

Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione e Matematica Applicata dell’Università di Salerno
Referente: Prof. Matteo Gaeta
Tel.: 089 964189
Fax: 089 964191
e-mail: gaeta@crmpa.it

6.

Dipartimento di Sistemi e Informatica dell’Università di Firenze
Referente: Prof. Enrico Vicario
Tel.: 055 4796256
Fax: 055 4796363
e-mail: enrico.vicario@unifi.it

7.

Istituto di Informatica – Facoltà di Ingegneria dell‘Università Politecnico delle Marche
Referente Prof. Luca Spalazzi
Tel.:071 2204829
Fax: 071 2204474
e-mail: l.spalazzi@univpm.it

8.

Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione dell’Università di Parma
Referente: Dr.ssa Ing. Monica Mordonini
Tel.: 0521 905800
Fax: 0521 905723
e-mail: monica.mordonini@unipr.it

9.

Dipartimento di Scienze di Base e Fondamenti: Matematica, Informatica, Fisica, Chimica, Epistemologia e Storia della Scienza dell'Università degli Studi di Urbino "Carlo Bo"
Referente: Prof. Marco Bernardo
Tel.: 0722 4475-46
Fax: 0722 447552
e-mail: bernardo@sti.uniurb.it

Società e Associazioni Sportive Dilettantistiche e Associazioni Pro-Loco

I modelli e i prospetti qui elencati devono essere utilizzati dalle società e associazioni sportive dilettantistiche e dalle associazioni pro-loco:

  • prospetto riepilogativo dei titoli di ingresso rilasciati per ciascuna manifestazione (Mod. SD/1)

  • prospetto degli abbonamenti rilasciati nel mese (Mod. SD/2)

  • prospetto annuale delle rimanenze dei titoli di ingresso e degli abbonamenti in carico (Mod. SD/3).

Misuratori Fiscali e Biglietterie Automatizzate

Si riportano i modelli e gli schemi relativi alle procedure previste dalla disciplina dei misuratori fiscali e delle biglietterie automatizzate:

Modelli allegati al provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 23/7/2001, da utilizzare se la trasmissione dei dati a SIAE avviene per mezzo di supporti cartacei:

  • allegato C.1, riepilogo giornaliero o mensile per evento *;

  • allegato C.2, riepilogo giornaliero o mensile degli abbonamenti *;

  • allegato C.3, prospetto distribuito anche da SIAE con la denominazione mod. 19) non più in uso. Veniva utilizzato per la fornitura dei dati durante la fase transitoria ex art. 11, dpr 544/99.

*: così come modificato dal Provvedimento n. 2004/137221 del 3 agosto 2004

L’allegato C.1 viene utilizzato anche per la registrazione dei titoli di accesso emessi manualmente in caso di malfunzionamento del sistema di emissione.
Ai sensi dell’art. 3, comma 3 bis, della L. 43/2005, gli organizzatori di attività di spettacolo, in presenza di problemi funzionali di natura tecnica e commerciale riscontrati nell’uso dei misuratori fiscali, possono temporaneamente rilasciare agli spettatori titoli di ingresso con il contrassegno SIAE. A tal fine, va presentata preventiva richiesta all’Agenzia delle Entrate per il tramite di SIAE, utilizzando i modelli:

Richiesta Documenti

Per la richiesta di copie autenticate dei rendiconti contabili (mod. C1, SD1, distinte/dichiarazioni d’incasso, ecc.) può essere utilizzato il Mod. 84.

Per le attestazioni relative alle attività circensi è utilizzabile il Mod. 954 che gli organizzatori dovranno consegnare (in versione fronte/retro) debitamente compilato ai Servizi Erariali per la validazione.

Opzione per il regime fiscale di cui alla legge n° 398/91

Modello per comunicare l’opzione di cui alla legge n° 398/91, da inviare all’Ufficio di SIAE competente con riferimento al domicilio fiscale dell’associazione.

Per ottenere informazioni è possibile spedire le richieste alle seguenti e-mail:

In quest'area è possibile reperire il software e la documentazione necessari per la gestione della carta di prova (Smart Card).

L'accesso è riservato ai produttori di sistemi già in possesso della password, richiesta secondo le modalità descritte alla voce "Smart Card".

   Accesso Area Riservata