Perché devo chiedere una licenza?

Le opere dell’ingegno sono protette dalla
legge sul diritto d’autore. Per questo occorre chiedere
una licenza, in modo da essere in regola come
utilizzatori durante la riproduzione di un'opera. I
compensi richiesti costituiscono la retribuzione di chi ha
lavorato alla creazione di un’idea e danno valore
all’intera industria creativa.

Perché affidarsi a SIAE?

Le opere migliori del mondo
Puoi scegliere tra tutti i brani di maggior successo
italiani e internazionali.
In tutta Italia
Puoi rivolgerti a oltre 500 Uffici su tutto il territorio nazionale.
Oltre 45.000.000 di opere di opere
tutelate da SIAE.
Ti basta la giusta licenza
Puoi utilizzare milioni di opere musicali.
Oltre 150 Società d'Autore
hanno affidato la tutela dei loro repertori in Italia a SIAE.
500.000 utilizzatoriusufruiscono dei repertori SIAE.

La richiesta di una licenza in quattro punti

Scegli quale tipo
di opera ti interessa di più.
Scopri quale licenza
ti occorre per utilizzarla.
Richiedila attraverso
i servizi online.
In alternativa scopri lo sportello più vicino o chiedi assistenza

Hai bisogno di una licenza per utilizzare un’opera?

o scorri le più utilizzate

Scopri i nostri servizi online

Permessi, autorizzazioni, pagamenti, modulistica,
tariffe: tutti i servizi web per agevolare chi utilizza
un’opera d’ingegno.

  • Semplici
  • Accessibili
  • Veloci

Cosa devo fare per riprodurre opere delle arti visive su Internet?

Prima di riprodurre un’opera tutelata su Internet è indispensabile chiedere ed ottenere l’autorizzazione dell’autore.

I titolari di diritto d’autore possono proibire l'utilizzo delle loro opere teatrali?

Sì, possono proibirle o porre all’autorizzazione delle limitazioni di tempo e di luogo, di scelta degli interpreti e della regia, del rispetto della stesura del testo.

È libera l’utilizzazione di un’opera caduta in pubblico dominio?

L’opera caduta in pubblico dominio è liberamente utilizzabile senza autorizzazione e senza dover corrispondere compensi per diritto d’autore. Questo purché si tratti dell’opera originale e non di una sua elaborazione protetta.

A cosa serve il bollino SIAE che trovo sul frontespizio dei libri?

La finalità del contrassegno librario è quella di far conoscere all’autore del libro il numero di copie stampate dall’editore. Il servizio di rilascio dei contrassegni libri agli editori è effettuato dalla SIAE per conto di tutti gli autori, anche se non sono propri associati.