Dalla RAI aspettiamo equità e non dati falsati

Ieri sera è andato in onda un servizio sul Tg2 a proposito di SIAE. Spiace che un’azienda come la RAI abbia voluto prestarsi e persino partecipare attivamente ad una inutile passerella di insulti e rappresentazione di dati ridicolmente falsi. Insu

13.05.16
News

OGGI A MATERA LA TERZA TAPPA DEL PROGETTO "NON SPEGNERE" LA MUSICA

Oggi, 9 maggio, Non “spegnere” la musica, rispetta il diritto d’autore - progetto attraverso il quale la Federazione Autori intende introdurre la propria azione nelle scuole per sensibilizzare i futuri utilizzatori delle opere dell’ingegn

09.05.16
News

SIAE su Fedez: "Ci dispiace perdere un associato ma diamo il benvenuto a 6000 giovani autori"

Abbiamo saputo e preso atto della scelta di Fedez e certamente ci dispiace perdere uno dei nostri 80.000 associati.

BENJI E FEDE, DALLA CHAT ALLE STELLE: LA MUSICA è ARTE, NON UN PRODOTTO USA E GETTA

Benji e Fede, il duo pop modenese nato nella rete, continuano a mietere successi.

News

Filippo Sugar: il diritto d'autore garantisce la libertà creativa

“Il mio obiettivo è tutelare la creatività e il diritto d’autore” ha ribadito il Presidente SIAE Filippo Sugar nell’intervista pubblicata oggi dal quotidiano la Repubblica, alla vigilia della Giornata mondiale del libro e del diritto d'autore.

News

IL PRESIDENTE SUGAR ALLA IULM DI MILANO PER PARLARE DI DIRITTO D’AUTORE NELL’ERA DIGITALE

Il Presidente della Società Italiana degli Autori ed Editori Filippo Sugar sarà ospite lunedì 4 aprile della IULM, la Libera Università di Lingue e Comunicazione di Milano, nell’ambito di un incontro dal titolo

News

PRESENTATO A CAGLIARI IL PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITÀ SOSTENUTO DA FEDERAZIONE AUTORI E SIAE

Avvocati e studenti universitari hanno assistito ieri al Palazzo di Giustizia di Cagliari alla presentazione di Non spegnere la Musica.

News

"NON 'SPEGNERE' LA MUSICA, RISPETTA IL DIRITTO D’AUTORE". UN PROGETTO PER L'EDUCAZIONE ALLA LEGALITÀ

La tutela del diritto d’autore e la lotta all’illegalità devono muoversi innanzitutto educando gli utilizzatori e promuovendo l’offerta legale delle opere dell’ingegno.