VOCI NELL’OMBRA ALLE GIORNATE DEGLI AUTORI PER PRESENTARE LA XX EDIZIONE
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

VOCI NELL’OMBRA ALLE GIORNATE DEGLI AUTORI PER PRESENTARE LA XX EDIZIONE

Tra gli eventi sostenuti da SIAE durante la Mostra del Cinema di Venezia e delle Giornate degli Autori c'è Voci nell’Ombra – Il Festival internazionale del doppiaggio: l'appuntamento è per sabato 31 agosto alle 17 alla Villa degli Autori per presentare l’edizione del Ventennale, un traguardo che segna un momento storico per la manifestazione ideata da Bruno Astori e diretta per quindici anni da Claudio G. Fava.

Dal 2014 Voci nell’Ombra, nato per valorizzare la figura del doppiatore, la professionalità di un intero settore artistico e di tutte le figure collegate, ognuna con la sua specifica competenza, è diretto da Tiziana Voarino.

La ventesima edizione, in programma dal 9 al 12 ottobre 2019 tra Savona e Genova, si conferma come l’unico appuntamento europeo interamente dedicato al doppiaggio cinetelevisivo e degli audiovisivi, vetrina dei talenti italiani considerati i migliori del mondo; il programma sarà presentato nel corso della conferenza stampa al Lido di Venezia. A ricevere i premi Niseem Riccardo Onorato ("Premio Voce e Volto” per il doppiaggio di Jude Law nella serie The New Pope); Rodolfo Bianchi e Roberto Chevalier (“Premio Speciale Direzione e Voce”) e Luca Ward (“Targa Claudio G. Fava”).

“Prima di Voci nell’Ombra – dichiara Tiziana Voarino - solo i Nastri d’Argento riconoscevano i meriti dei doppiatori, seppur non fossero tra le principali categorie. E Voci nell’Ombra divenne il premio dei doppiatori, con una giuria di critici, giornalisti ed esperti, all’insegna dello spessore, dello studio, dell’approfondimento culturale, delle testimonianze, della volontà di insignire le eccellenze di un’arte italiana tutta da preservare, di premiare quella componente attoriale che solo alcune voci hanno saputo esprimere e trasferire nel nostro bagaglio audiovisivo che ci ha accompagnati nel nostro divenire adulti. Con un ricchissimo palmares di oltre 260 premi e riconoscimenti assegnati fino a oggi, arrivati al Ventennale celebriamo non più le voci nell’ombra ma le stelle del doppiaggio italiano: il nome del festival resta questo perché ci ricorda la storia, le origini e il perché nacque. Venti edizioni di un Festival che ha ascoltato i professionisti del processo di trasposizione multimediale, li ha fatti esprimere ed ascoltare”.

Related