Venezia, Bellocchio porta l’emozione alla Mostra del cinema
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

Venezia, Bellocchio porta l’emozione alla Mostra del cinema

Ha ricevuto otto minuti di applausi ieri “Sangue del mio sangue” di Marco Bellocchio, terzo film italiano in concorso alla settantaduesima Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia. Il regista, che nel 2011 è stato premiato con il Leone d’oro alla carriera, torna al Lido con una storia che si svolge in due momenti storici diversi, il Seicento e i giorni nostri, ma nello stesso luogo, le antiche prigioni di Bobbio, sua città natale. Nel cast alcuni degli attori più cari a Bellocchio: Roberto Herlitzka, Pier Giorgio Bellocchio, Lydiya Liberman, Fausto Russo Alesi, Alba Rohrwacher, Federica Fracassi e Filippo Timi. "Sangue del mio sangue" sarà nelle sale a partire da oggi, distribuito da 01.

"Il film nasce dalla scoperta casuale delle antiche prigioni di Bobbio e mi ha ispirato la storia di Benedetta, una monaca murata viva nella prigione convento di Santa Chiara, a Bobbio. Mi parve che questa storia dissepolta da un passato così remoto meritasse un ritorno al presente dell'Italia di oggi e più precisamente in un'Italia di paese, Bobbio, che la modernità, la globalizzazione hanno ormai cancellato" ha spiegato Bellocchio nelle sue note di regia.

Related