Cortinametraggio 2020, ecco i vincitori
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

Cortinametraggio 2020, ecco i vincitori

La quindicesima edizione di Cortinametraggio, il festival diretto da Maddalena Mayneri che si è svolto online in adesione alla campagna #iorestoacasa, si è concluso sabato scorso con la proclamazione dei vincitori. Anche quest’annno SIAE è stata tra i partner istituzionali della manifestazione.

Il Premio Miglior Corto Assoluto - Aermec è andato a “Anne” di Stefano Malchiodi e Domenico Croce che ha vinto anche il Premio Anec-Fice e il Rai Cinema Channel RaiPlay. Il Premio del Pubblico – Lotus Production è stato assegnato invece ex aequo a “La Regina si addormenta dove vuole” di Lorenzo Tiberia, “Punto di Rottura” di Janet De Nardis e “A Cup of Coffee With Marilyn” di Alessandra Gonnella.

Il Premio Miglior Attrice - Viva Productions è stato attribuito a Margherita Rebeggiani per il corto “Settembre” di Giulia Louise Steigerwalt mentre il riconoscimento per il Miglior Attore - Viva Productions  ha visto un ex aequo tra Giga Imedadze per il corto “Pizza Boy” di Gianluca Zonta e Teodosio Barresi per il corto “Stardust” di Antonio Andrisani.

Il riconoscimento come Miglior Colonna Sonora - Universal Music Publishing Group è andato a Francesca Michielin e Tommaso Ermolli per “A Cup of Coffee With Marilyn” di Alessandra Gonnella.

Doppietta per “Offro Io” di Paola Minaccioni che ha vinto il Premio Migliori Dialoghi - Cinemaitaliano.info e il Cortinametraggio CortoComedy Cinemotore Award.

Miglior Corto in Sala in partnership con Vision Distribution è stato giudicato “L'amica del cuore” di Sara Donatella Cardillo. Miglior Videoclip Mainstream è risultato “È sempre bello di Coez” per la regia degli Younuts! mentre il premio Miglior Videoclip Underground – I Santi Di Diso è andato a “Immensità” di Andrea Laszlo De Simone.

Il Premio Camilleri è stato assegnato a Ester Pantano interprete e co-protagonista della serie tv “Imma Tataranni”. Infine il riconoscimento del CSC – Centro Sperimentale di Cinematografia, dedicato al talento più giovane tra i registi dei cortometraggi in concorso, è andato ad Alessandra Gonnella per il corto “A Cup of Coffee With Marilyn”.

Related