Tutti gli appuntamenti culturali della settimana nel segno di SIAE
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

Tutti gli appuntamenti culturali della settimana nel segno di SIAE

Ancora due occasioni di incontro con la grande musica di Mario Lavezzi che propone un viaggio attraverso i suoi grandi successi del passato fino alle hit di oggi. È un percorso musicale che parte dagli anni Settanta quello che Lavezzi racconterà con ironia ed eleganza il 28 gennaio all’Auditorium Parco della Musica di Roma e il 31 gennaio a Torino al Teatro Colosseo. Tutto questo nello spettacolo E la vita bussò che riserverà anche stavolta tante belle sorprese: le canzoni saranno accompagnate da curiosità e racconti inediti, messi a punto insieme a Danilo Vizzini e Marzia Turcato e arricchiti da filmati e immagini esclusive trovate con l’aiuto del talentuoso scenografo Giuseppe Ragazzini.

Dal 29 gennaio invece sarà possibile visitare la mostra C.A. Bixio – Musica e Cinema nel ‘900 italiano che - dopo il successo ottenuto a Ravello, Spoleto, Napoli, Firenze e Pescara - arriva a Roma, nel Museo delle Arti e Tradizioni Popolari all’EUR.  Il nucleo centrale dell’esposizione, allestita in occasione del centenario di Casa Bixio, è sviluppato intorno alle grafiche delle copertine degli spartiti dei successi di Bixio, veri e propri capolavori rappresentativi delle varie tendenze artistiche dell’epoca. Le note dell’autore accompagnano il visitatore in un viaggio attraverso le immagini dei primi dischi e dei film musicati e le sequenze delle canzoni interpretate nel tempo da attori famosi come Vittorio De Sica, Totò, Anna Magnani e da grandi interpreti quali Beniamino Gigli, Luciano Pavarotti, Mina, Andrea Bocelli.

 Per gli appassionati di cinema, prosegue inoltre a Roma la mostra C’era una volta Sergio Leone, ospitata all’interno dell’Ara Pacis fino al 3 maggio. Proposta dalla Cineteca di Bologna, prodotta e curata in collaborazione con la Cinémathèque Française e l’Istituto Luce Cinecittà con il contributo di SIAE, la mostra include nel suo percorso anche una retrospettiva e la pubblicazione del volume "La rivoluzione Sergio Leone", a cura di Christopher Frayling e di Gian Luca Farinelli, direttore della Cineteca di Bologna che lavora da anni sul cinema di Leone, con i restauri dei suoi film. 

Related