TRAMEDAUTORE 2018: IL XVIII FESTIVAL INTERNAZIONALE DELLE DRAMMATURGIE A MILANO FINO AL 23 SETTEMBRE
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

TRAMEDAUTORE 2018: IL XVIII FESTIVAL INTERNAZIONALE DELLE DRAMMATURGIE A MILANO FINO AL 23 SETTEMBRE

È partita venerdì 14 settembre la diciottesima edizione di Tramedautore 2018, il festival internazionale delle drammaturgie.

La rassegna, ideata e organizzata da Outis - Centro Nazionale di Drammaturgia Contemporanea e promossa da SIAE, è stata inserita tra le iniziative dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale, permettendo la collaborazione con Francia, Germania e Spagna allo scopo di per rafforzare la presenza di una nuova generazione di artisti a livello europeo e nazionale.

Tramedautore è ormai consolidato nel panorama italiano come una delle più importanti vetrine per la scrittura teatrale contemporanea, ispirata all’idea di un teatro in presa diretta con il mondo d’oggi nella convinzione che la contemporaneità sia la chiave di volta per un dialogo più stimolante con lo spettatore. Diretto da Michele Panella, l’evento avrà luogo a Milano, nelle cornici del Piccolo Teatro Grassi e del Chiostro Nina Vinchi.

Nell'ottica della promozione e valorizzazione delle realtà italiane della drammaturgia, con una particolare attenzione ai giovani artisti, il programma prevede spettacoli di collettivi quali La Ballata dei Lenna di Alessandria, exvUoto di Vicenza, Gli Omini di Pistoia, bologninicosta di Roma. Sarà rappresentato, inoltre, Aplod di Fartagnan Teatro, spettacolo selezionato nell’ambito del Festival Dominio Pubblico 2018 - La città agli under25 di Roma, il festival italiano dedicato alla creatività under25.

Tramedautore non offre “solo spettacoli” ma si propone come luogo di novità e poetiche, con letture, workshop, conferenze, eventi musicali, focus, video-proiezioni.

Verrà organizzato un workshop sull’opera di Falk Richter Hotel Palestine, presentato in prima nazionale.

Il Chiostro ospiterà inoltre la lettura integrale e a puntate - una al giorno per i 10 giorni del festival - del romanzo di Giuseppe Catozzella E tu splendi (ed. Feltrinelli), sul tema dell’immigrazione, affidata all’attrice Carla Chiarelli; la performance La società della stanchezza con Maria Pilar Pérez Aspa, il fisarmonicista Nadio Marenco e la soprano Nina Solodovnikova, tra drammaturgia e canto, in collaborazione con la Fondazione Donizetti; il concerto Synesthesia di Mariusphere.

Oltre al programma artistico saranno numerose le azioni concrete dirette alla diffusione della drammaturgia italiana in Europa, in collaborazione con PAV/Fabulamundi. Per questa edizione, con la creazione di un Tavolo Export, sono stati invitati tre importanti traduttori di opere italiane in Germania, Francia e Spagna, che incontreranno 14 autori e artisti italiani.

 

Related