"SPACE. THE FINAL FRONTIER", COSì TORNA “EBRAICA – FESTIVAL INTERNAZIONALE DI CULTURA". A ROMA, DAL 22 AL 26 GIUGNO
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

"SPACE. THE FINAL FRONTIER", COSì TORNA “EBRAICA – FESTIVAL INTERNAZIONALE DI CULTURA". A ROMA, DAL 22 AL 26 GIUGNO

Torna sabato 22 giugno Ebraica – Festival Internazionale di Cultura, manifestazione che da dodici edizioni favorisce il dialogo e il confronto tra culture diverse, unendo nelle arti memoria e modernità. Organizzata dalla Comunità Ebraica di Roma con il supporto di SIAE, la rassegna omaggia il cinquantenario dell’allunaggio con numerose iniziative che, quest’anno, ruotano intorno al tema Space. The final frontier. Concept del festival è dunque lo "spazio"nel quale vivono i contributi e le riflessioni di filosofi, intellettuali, scrittori, scienziati ed artisti.

L’apertura ufficiale è con la Notte della Cabbalà, una maratona di eventi culturali, musica, teatro, letteratura e cinema, nei luoghi tipici della rassegna: dal Palazzo della Cultura ai Giardini del Tempio, dalla Grande Sinagoga al Museo Ebraico.

Tantissimi gli appuntamenti in calendario per sabato 22 giugno, tra cui: la mostra 2001. Odissea nello Spazio. The Visual Gallery, come tributo a Stanley Kubrick nel ventennale della morte, le Conversazione sullo Spazio su esperienze e prospettive della nuova esplorazione spaziale, il concerto Allunaggio Notturno, a cura del Nuovo Quartetto di Perugia in collaborazione con l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia - Settore Alta Formazione, la proiezione del documentario realizzato nel 2012 da Churchill Roberts e Sandra Dickinson, The Last Flight of Petr Ginz.  

Durante la Notte della Cabbalà non poteva mancare una riflessione sulla mistica ebraica, con una delle maggiori autrici e studiose della materia, Yarona Pinhas, che conclude così la prima giornata del Festival con l’incontro L’universo: il senso del mistero nella Cabbalà.

Per raccontare il contributo straordinario e non sempre visibile che le donne hanno dato e continuano a dare alla conoscenza dello spazio, un appuntamento tutto al femminile è Vicine alla luna, atteso invece per domenica 23 giugno. In calendario per lunedì 24 giugno, un focus dedicato a Kubrick dal titolo Stanley and Me, incontro con Antonio Monda e Katharina Kubrick per un racconto personale ed emotivo del grande registaA seguire, proiezione del film 2001. Odissea nello spazio. Martedì 25 giugno, in Space. The Visionary Economy si parla delle suggestioni che spingono a dedicare vite intere alla conoscenza dello spazio, e di come queste suggestioni diventino poi motore di cambiamento e miglioramento del quotidiano oltre che di sviluppo economico.

Il festival si chiude al Palazzo della Cultura, mercoledì 26 giugno, con due appuntamenti: il primo dedicato alla letteratura, Lo Spazio Immaginario, con l’autore israeliano Eshkol Nevo, e il secondo al teatro con lo spettacolo Einstein and Me, di e con Gabriella Greison, pièce che racconta il celebre scienziato attraverso gli occhi della prima moglie, Mileva Marić.

Qui il programma completo.

Related