Tanti auguri a Gianni Bella
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

Tanti auguri a Gianni Bella

Gianni Bella compie oggi 69 anni. Il cantautore catanese negli anni ha donato alla musica italiana e ai propri colleghi grandi successi come Non si può morire dentro, Montagne verdi, L’emozione non ha voce e L’arcobaleno, per citarne solo alcuni. Nonostante la malattia degli ultimi anni, il legame di Gianni Bella con la musica è rimasto sempre molto forte. La sua passione per le sette note è iniziata molto presto. All'età di 13 anni, Gianni ebbe in regalo la sua prima chitarra e negli anni successivi cominciò a suonare in diversi gruppi della sua città.

Il primo riconoscimento importante come autore arriva nel 1972 con il singolo Montagne verdi, scritto con il grande Giancarlo Bigazzi e interpretato da sua sorella Marcella. Il rapporto con lei è sempre stato molto forte: amore fraterno e tanta stima professionale li hanno tenuti uniti in un'unica visione artistica. Mentre la sorella si impone come una delle cantanti italiane di maggiore successo, Gianni comincia la propria carriera solista con l'aiuto di Bigazzi e subito si fa notare con il brano Più ci penso. Poco dopo, l'exploit: Bella domina le classifiche estive con Non si può morire dentro e vince il Festivalbar.

Negli anni Ottanta inizia la collaborazione con Mogol che diventa suo paroliere. Con lui firma uno dei maggiori successi della carriera di Adriano Celentano, L'emozione non ha voce, grazie alla quale l'album Io non so parlar d'amore rimane per ben due anni nella Top 50 italiana. Dall’incontro con Mogol nasce una coppia che fa la storia della musica leggera italiana: amici di lunghissima data, colleghi carichi di stima reciproca ed affetto, compagni di numerose avventure. Un sodalizio da cui è nato anche il melodramma moderno La Capinera, scritto da Gianni Bella con liriche di Mogol e libretto di Giuseppe Fulcheri. L’opera in due atti, tratta dal romanzo epistolare di Giovanni Verga Storia di una capinera, fonde musica, narrazione e ballo secondo gli stilemi del melodramma ottocentesco, una delle eccellenze della cultura italiana nel mondo. La capinera ha avuto un debutto singolare: l’Orchestra dell’Opera Italiana ha eseguito infatti con tenore e soprano due romanze nella sede Onu di Ginevra il 9 ottobre 2014. Con Mogol Gianni Bella ha condiviso anche l’idea della Nazionale Cantanti, alla quale ha dato vita insieme ad altri fondatori come Gianni Morandi, Sandro Giacobbe e Paolo Mengoli. Di questo progetto Gianni Bella ha sempre amato il fatto di poter unire amicizia, gioco e solidarietà.

 

 

Related