"SULLE STRADE DELLA MUSICA": AL VIA VENERDì IL PROGRAMMA DI ISORADIO, MIC E SIAE PER I GIOVANI AUTORI
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

"SULLE STRADE DELLA MUSICA": AL VIA VENERDì IL PROGRAMMA DI ISORADIO, MIC E SIAE PER I GIOVANI AUTORI

Presentato questa mattina in via Asiago il nuovo progetto radiofonico nato dalla collaborazione tra Direzione Rai Radio, Isoradio, SIAE e ministero della Cultura.

Si chiama “Sulle strade della musica” ed è uno spazio interamente dedicato ai giovani cantautori, che racconteranno ai microfoni di Isoradio le loro sfide, le loro emozioni, le soddisfazioni ma anche le delusioni e la voglia di non mollare per realizzare i loro sogni.

Su Isoradio, la radio Rai dedicata al viaggio e ai viaggi, ogni venerdì fino al 17 settembre, dalle 19 alle 20, quattro giovani cantautori saranno "Sulle strade della musica": in tutto 48 storie, per dare un segnale di ottimismo e di ripresa per un settore come la musica, estremamente danneggiato dall’emergenza sanitaria.

“Da sempre, e in particolare in questi mesi senza live, la radio è stata veicolo privilegiato per continuare ad essere in contatto con la musica anche quando essere vicini è stato impossibile. Siamo sempre dalla parte di chi crea e di chi mantiene vivi i sogni - dichiara il presidente SIAE Mogol - e per vocazione sosteniamo i giovani cantautori. Attraverso le canzoni e le voci di 48 artisti vedremo delinearsi l'attuale panorama musicale in tutte le sue declinazioni. Sono molto curioso di sentire cosa hanno da raccontarci”.

“Rai e Rai Radio - commenta Roberto Sergio, direttore di Rai Radio - sono da sempre al fianco della creatività, della produzione musicale, della cultura. Esattamente un anno fa lanciavamo il progetto Let's Play con Radio 2 e SIAE. Oggi annunciamo Sulle strade della musica con Isoradio, SIAE e il Ministero della Cultura, e proprio in questi giorni stiamo dando il via a un ciclo di concerti di Radio 3 in questa sala. Sempre al fianco della buona musica, e delle eccellenze italiane, con la convinzione che i bei prodotti editoriali siano un concreto aiuto alla ripartenza”.

“Credo sia doveroso dare maggiore spazio ai giovani cantautori, che spesso non trovano le occasioni giuste per emergere” - afferma la sottosegretaria alla cultura Lucia Borgonzoni - "Sono contenta di poter sostenere questa iniziativa, un importante palcoscenico per questi ragazzi, che si misurano forse per la prima volta con il pubblico, raccontando, con la loro musica e creatività, le proprie emozioni. Il supporto del maestro Mogol alla riuscita dell'evento, inoltre, è oltremodo qualificante”.

“Isoradio si lancia in una nuova avventura - dice la direttrice di Isoradio Angela Mariella - sulle strade della musica alla scoperta di giovani talenti che scrivono canzoni con l’ambizione di stanare i cantautori del futuro. In macchina si canta, le canzoni accompagnano il viaggiatore: per questo abbiamo deciso di andare a caccia di giovani cantautori che, dopo la lunga sofferenza legata alla pandemia, potranno usare il pubblico variegato e attento di Rai Isoradio per misurare il loro talento e realizzare il sogno di cantare per chi viaggia che poi è cantare per tutti”.

Related