SIAE nel Board of Directors di CISAC, una conferma del suo ruolo a livello internazionale
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

SIAE nel Board of Directors di CISAC, una conferma del suo ruolo a livello internazionale

SIAE è stata nominata nel Board of Directors di CISAC, la Confederazione Internazionale delle Società di Autori e Compositori. Con 230 membri in 120 Paesi, CISAC rappresenta oltre 4 milioni di creatori da tutte le aree geografiche e in tutti i repertori artistici ed è il più importante organismo globale che riunisce le Società che tutelano il diritto d’autore a livello internazionale.

L’assemblea generale degli Autori di CISAC ha rinnovato all’unanimità la fiducia a SIAE. Per i prossimi tre anni la Società Italiana degli Autori ed Editori sarà dunque tra i 20 componenti del secondo e più importante organo esecutivo della Confederazione.

“Questo voto per noi è una conferma della rilevanza del lavoro portato avanti in Italia e la dimostrazione dell’importante peso economico e politico di SIAE a livello globale – sottolinea Gaetano Blandini, Direttore Generale di SIAE – La nostra Associazione, come CISAC, è un’organizzazione senza fini di lucro che svolge l’attività di tutela a beneficio degli autori ed editori in tutti i segmenti della cultura, un settore chiave per l’economia in tutto il mondo”.

Nei giorni scorsi, in occasione della celebrazione dei 90 anni di CISAC, una delegazione della Confederazione è stata ricevuta dal Primo Ministro francese Manuel Valls, che ha ricordato l’importanza della tutela del diritto d’autore nella promozione della cultura e della diversità culturale.

I 20 rappresentanti del Board dei Direttori sono: SIAE (Italia); SACEM (Francia); PRS (UK); ASCAP (USA); BMI (USA); SOCAN (Canada); SACD (Francia); GEMA (Germania); SGAE (Spagna); APRA (Australia); ARTISJUS (Ungheria); SACM (Messico); SAIDAC (Argentina); SAMRO (Repubblica Sud-Africana); UBC (Brasile); BUS (Svezia); LIRA (Olanda); JASRAC (Giappone); ONDA (Algeria); VEGAP (Spagna).

Related