SIAE e Nazionale Italiana Cantanti premiano Francesco Mucè degli Amarcord
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

SIAE e Nazionale Italiana Cantanti premiano Francesco Mucè degli Amarcord

E’ stato il cantautore fiorentino Francesco Mucè, frontman della band degli Amarcord, ad aggiudicarsi l’importante riconoscimento che viene assegnato ogni anno dalla Nazionale Italiana Cantanti e da SIAE all’autore di età inferiore ai 31 anni che si sia maggiormente distinto nel corso dell’ultimo anno, consistente in una borsa di studio di 2500 euro.

La Società Italiana degli Autori ed Editori si è affidata per la scelta alle candidature dei direttori artistici delle manifestazioni e dei festival più importanti in Italia per gli artisti emergenti. Tra loro Loredana D’Anghera (Premio Lunezia Nuove Proposte), Ezio Nannipieri (Musicultura), Zibba (Premio Bindi), Massimo Bonelli (Primo Maggio Roma) e Maurizio Caridi (Area Sanremo).

“E’ un premio completamente inaspettato, frutto del lavoro di tutti - ha detto Francesco Mucè - Senza gli Amarcord e il lavoro di tutte le persone che ci seguono, niente di tutto quello che ci sta capitando sarebbe stato possibile”.   

Dopo aver suonato sul Palco del Primo Maggio a Roma, essere stati scelti da Amnesty International tra le band emergenti portatrici di un messaggio affine alla mission dell’organizzazione e aver partecipato a Musicultura, il Premio a Francesco Mucè è un’altra grande soddisfazione per gli Amarcord in questo 2017, iniziato con l’intenso periodo di registrazioni per il secondo album nello studio privato di Luciano Ligabue, che ha scoperto gli Amarcord grazie al Rock Contest di Controradio.

Related