Prosegue l'impegno di SIAE con GESAC per una corretta remunerazione del diritto d’autore
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

Prosegue l'impegno di SIAE con GESAC per una corretta remunerazione del diritto d’autore

Continua il sostegno di SIAE all’appello di GESAC a sostegno di una corretta remunerazione del diritto d’autore sulle piattaforme digitali

Come saprai, le società di collecting europee stanno sensibilizzando l’intera comunità di autori sul problema del Trasferimento di Valore, ossia sul divario tra il valore (rilevante) ricavato dagli intermediari tecnici – motori di ricerca, social network, aggregatori di contenuti – attraverso la distribuzione dei contenuti creativi, e il valore (minimo) che viene riconosciuto ai titolari della creazione.

A questo proposito è stata inviata una lettera, coordinata da GESAC e già sottoscritta da più di 7.000 autori internazionali, al Presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker per chiedergli di considerare attentamente il problema del trasferimento di valore nella proposta legislativa europea del settembre scorso. Una nuova lettera è stata presentata a Bruxelles nel corso dell'evento “Meet the Authors” lo scorso 30 maggio, e diverrà ora una nuova campagna a firma degli autori.  

Abbiamo bisogno anche del tuo supporto per difendere il diritto d’autore: unisciti al coro degli autori!

Cosa puoi fare per aiutarci:
 

- Diffondi il messaggio a tutta la comunità di autori

- Chiedi loro di firmare la petizione!  www.makeinternetfair.eu

 

Messaggio da GESAC:

Bruxelles si trova nel mezzo del processo di revisione della legislazione europea sui diritti d’autore che potrebbe sortire un effetto drammatico sui mezzi di sostentamento di tutti gli autori.

Insieme, le società europee di gestione del diritto d’autore si sono assicurate che il trasferimento di valore, che sta danneggiando gli autori ed arrecando benefici ad un certo numero di piattaforme, sia stato inserito tra i punti all’ordine del giorno della Commissione. Ma la battaglia non è ancora vinta ed è necessario che sulla questione si insista ancora.

Oltre mille autori hanno già sottoscritto una lettera che è stata inviata al Presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker, all’inizio di questa settimana, esortandolo ad affrontare il problema delle piattaforme, che non ripartiscono il valore delle opere alle quali forniscono accesso. Tuttavia, ciò non è abbastanza: dobbiamo assicurarci che la Commissione apprenda che questa questione si ripercuote su tutti gli autori; sia che si tratti di autori conosciuti sia che si tratti di autori che stanno appena iniziando, siano essi compositori, autori o registi, europei e non.

Siamo appena agli inizi: alla fine del prossimo anno, il Parlamento Europeo e gli Stati Membri saranno coinvolti ed avremo bisogno che tutti siano dalla nostra parte.

Ma, al momento, contiamo su di te per far sì che le voci degli autori siano udite a Bruxelles, e tu puoi aiutarci chiedendo ai tuoi associati di firmare la petizione collegandosi al sito internet: www.makeinternetfair.eu

 

Grazie di cuore per il tuo supporto.

Related