SIAE alla festa per i dieci anni di Radio Panetti
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

SIAE alla festa per i dieci anni di Radio Panetti

Radio Panetti, la webradio dell’Istituto “Panetti Pitagora” di Bari festeggia i suoi 10 anni di attività e fa il grande salto: dare vita ad un’emittente radiofonica sul web che trasmette musica e programmi ventiquattr’ore su ventiquattro. L’importante compleanno è stato celebrato sabato scorso nell’aula consiliare del Comune di Bari che ha ospitato un incontro al quale hanno partecipato Giuseppina Lotito, dirigente dell’Ambito Territoriale della provincia di Bari-Ufficio III, Eleonora Matteo, dirigente scolastico dell’Istituto “Panetti Pitagora” di Bari,  Sergio Maria Fasano, Direttore della Divisione Licenze e Servizi Centrali di SIAE, Andrea Ettorre, Direttore dell’Ufficio Comunicazione e Marketing di SIAE, Letizia Carrera, docente di Sociologia dell’Università “Aldo Moro” di Bari, Lucia Abbinante, referente di Radio Kreativa e Maria Raspatelli, docente corresponsabile di Radio Panetti. A moderare l’incontro Antonio Curci, docente corresponsabile di Radio Panetti. 

Suggestivo il colpo d’occhio dell’aula consiliare con gli ottanta ragazzi di Radio Panetti sugli scranni dei consiglieri comunali che indossavano la tradizionale casacchina blu con il logo dell’emittente. A fare gli onori di casa ci ha pensato Paola Romano, assessora con delega alle politiche giovanili. “Radio Panetti è la radio dei giovani di Bari”, ha dichiarato l’assessora, elogiando le competenze dei ragazzi e la passione dei docenti che la animano. “È la parte bella della città e noi intendiamo valorizzarla, affinché i ragazzi di Radio Panetti possano parlare ed accogliere altri ragazzi, loro coetanei”.

SIAE ha raccolto l’appello del professor Curci per Radio Panetti, che rischiava di interrompere le trasmissioni per mancanza di fondi e ha deciso di sostenere per un anno la webradio dell’istituto tecnico barese, in attesa che vengano estesi gli accordi, già esistenti con le radio universitarie, alle emittenti degli istituti scolastici, considerando non solo le mutate necessità della comunicazione ma anche l’evidenza del fatto che le webradio contribuiscono concretamente alla crescita culturale e democratica delle giovani generazioni.

“SIAE ha deciso di sostenere Radio Panetti ed esibisce con orgoglio questa partnership perché ha compreso che con questa operazione diventa possibile fare education sulla cultura del diritto d’autore e d’altra parte lavorare nella direzione di valorizzare la creatività dei giovani”, ha spiegato Sergio Maria Fasano nel suo intervento. Sono tante le scuole in Italia in cui si fa didattica attraverso l’utilizzo della radio e “proprio l’impegno di Radio Panetti - ha proseguito Fasano - ci ha consentito di chiedere al Ministero dell’Istruzione di ampliare una convenzione già esistente sin dal 1990. Radio Panetti in questo è stata pioniera e di questo SIAE ringrazia perché finalmente diventa possibile rafforzare contemporaneamente la cultura digitale e quella del diritto d’autore. SIAE sostiene i giovani e lo fa eliminando la quota associativa per gli Under 31. E’ importante sostenere la musica prodotta nel nostro Paese perché altrimenti si perde la nostra identità”.

Giuseppina Lotito, Provveditore agli Studi di Bari, ha portato il saluto del Direttore Generale dell’USR Puglia. “Il Miur - ha dichiarato il Provveditore - è aperto a queste iniziative e le promuove. Una webradio è una buona pratica che dà voce ai ragazzi e l’USR Puglia sosterrà Radio Panetti”.

Illuminante è stata la lectio magistralis di Letizia Carrera, docente di Sociologia presso l’Università “Aldo Moro” di Bari: “Questa è la storia di un successo perché ha vinto SIAE in quanto rappresenta il giusto approccio al diritto d’autore, hanno vinto i ragazzi perché hanno diritto a farsi sentire, ha vinto la scuola”.

Lucia Abbinante, referente di Radio Kreattiva ha parlato di pearing nella costruzione della conoscenza: “Con Radio Panetti vogliamo costruire un percorso comune di affermazione della legalità come pratica giornaliera. Vogliamo insieme diventare un propulsore di pratiche di legalità nella nostra città. Il ruolo che possono avere i ragazzi di Radio Panetti all’interno di Radio Kreattiva è di essere educatori, insegnanti dei loro colleghi più piccoli, i ragazzi di scuola media. Il nostro invito è quello di uscire dalle vostre mura e darci una mano. Insieme faremo un bel percorso di educazione alla legalità che coinvolgerà tantissimi giovani della città”.

In chiusura la professoressa Maria Raspatelli ha illustrato il nuovo palinsesto di Radio Panetti che comprende  ben 14 format originali. A chiudere l’incontro è stato il sindaco di Bari Antonio Decaro che ha elogiato l’attività dei ragazzi di Radio Panetti e ha auspicato un loro impegno e coinvolgimento nella costruzione di quella cittadinanza attiva di cui hanno bisogno tutti i giovani della Città.

L’ultimo atto di una straordinaria mattinata è stato l’urlo dei ragazzi: “Radio Panetti, la radio a scuola, la scuola in radio”.

Related