SI INAUGURA OGGI IL BERGAMO FILM MEETING, UN PREMIO ALL'ORIGINALITà DEGLI AUTORI
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

SI INAUGURA OGGI IL BERGAMO FILM MEETING, UN PREMIO ALL'ORIGINALITà DEGLI AUTORI

Inaugura oggi il Bergamo Film Meeting, con nuove sezioni e nuovi spazi, che portano i film e i protagonisti del festival anche a Milano e a Brescia. È una delle novità del BFF 2017, che presenta anche due sezioni dedicate a figure fondamentali nei processi di produzione del film: lo sceneggiatore e il costumista. Le due personalità artistiche che saranno approfondite sono lo sceneggiatore Jean-Claude Carrière e il costumista Theodor Pištěk: al primo è dedicato un omaggio di una quindicina di film, al secondo un’esposizione di undici costumi originali utilizzati per i film Amadeus, la cui proiezione inaugura il festival stasera, e Valmont. Trait d’union il regista Miloš Forman, cui è dedicata la retrospettiva principale di questa edizione.

Come sempre riservata ai nuovi autori, la competizione internazionale presenta sette lungometraggi inediti in Italia, che si caratterizzano per l’originalità linguistica e narrativa con cui affrontano i temi della contemporaneità. Concorrono al Premio Bergamo Film Meeting (5 mila euro), assegnato ai tre migliori film dal pubblico.

Nel programma del Festival, che si svolge da sabato 11 a domenica 19 marzo oltre 150 film tra lungometraggi, documentari e corti, 4 opere di video-arte, 2 anteprime, 3 mostre e 5 workshop, 3 proiezioni a Brescia, 1 proiezione a Milano, 3 masterclass, 1 tavola rotonda, 1 fantamaratona, 2 video-installazioni, 2 pubblicazioni, 9 strisce quotidiane a fumetti e incontri, eventi speciali, percorsi di visione per le scuole e i giovanissimi.

Si conferma la sezione nata per far conoscere al pubblico italiano i più importanti autori del cinema animato, quest’anno sostenuta da SIAE. La protagonista della personale è Chintis Lundgren, classe 1981, pittrice passata all’animazione, mettendo al centro dei suoi lavori animali antropomorfi, disegnati su carta: uccellini, gatti, volpi, topolini che bevono assenzio, fumano, suonano e cantano, in un’irriverente e canzonatoria parodia della stupidità e delle debolezze umane. Nata a Tallin, in Estonia, Lundgren risiede ora in Croazia dove, nel 2014, ha fondato l’Adriatic Animation Studio insieme con il produttore Draško Ivezić. Ad oggi ha realizzato più di quaranta cortometraggi. Chintis Lundgren sarà ospite di Bergamo Film Meeting dal 13 al 17 marzo; il 15 terrà una masterclass presso la GAMeC Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo, raccontando il dietro le quinte delle varie fasi della produzione di un cartone animato. Il BFF proporrà in anteprima italiana il cortometraggio Jäälind / Kingfisher / Martin pescatore.

Related