Roma, rinnovato l’accordo tra la Questura e le discoteche dell’Eur
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

Roma, rinnovato l’accordo tra la Questura e le discoteche dell’Eur

Alla luce dei positivi risultati ottenuti, è stata rinnovata per il quarto anno consecutivo l'intesa tra le Forze dell’Ordine e i gestori dei principali locali del quartiere Eur di Roma - come Spazio Novecento, Room 26, Exe, San Salvador - che prevede anche il coinvolgimento di SIAE, Eur Spa e Arpa Lazio.  

La formula, che si è rivelata vincente, è quella della collaborazione tra i titolari delle discoteche e la Questura, nell'interesse del pubblico. L'accordo si pone nella logica del raggiungimento del rispetto della legge, anche e soprattutto tramite una costante collaborazione tra cittadini e Forze dell'Ordine.  

In particolare, secondo l’intesa i gestori delle discoteche dovranno adottare uno specifico Regolamento d'uso, visibile a tutti, impiegare personale formato sulla sicurezza e mantenere contatti costanti con le Forze dell'Ordine, predisporre un adeguato sistema di videosorveglianza e rendere più visibili le aree circostanti alle rispettive strutture. La Questura di Roma, dal canto suo, si impegnerà, attraverso il Commissariato competente per zona, a visionare gli elenchi del personale impiegato nella sicurezza dei locali, ad organizzare incontri per la formazione degli operatori e a sensibilizzare i gestori dei locali ad attuare un'adeguata campagna mediatica contro l'uso di droghe, alcol e fumo.

Nella foto: Alessandro Bracci, direttore della sede SIAE interregionale di Roma, al momento della firma dell'accordo

Related