Report globale IFPI: la musica è parte integrante della nostra vita
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

Report globale IFPI: la musica è parte integrante della nostra vita

E' stato pubblicato il Music Consumer Insight Report 2018, studio sulle abitudini di consumo degli ascoltatori tra i 16 e i 64 anni nei principali 20 mercati nel mondo, rilasciato dall'Ifpi (International Federation of the Phonographic Industry) e condotto da AudienceNet.

A livello globale, ogni utente ascolta mediamente quasi 18 ore di musica a settimana, soprattutto in macchina e tramite streaming. I giovani sono i consumatori più coinvolti e il 57% degli utenti di età compresa tra 16 e 24 anni utilizza servizi di streaming audio a pagamento.

E’ il repertorio locale a dominare le classifiche nazionali, anche se alcuni generi specifici, come il K-Pop coreano e la Música popolare brasiliana iniziano a trovare un pubblico più ampio a livello mondiale. Tendenza confermata anche per l’Italia, dove il repertorio locale gode di una forte presenza (57,5%), insieme a pop (60,3%), rock (59,3%) e musica cantautorale (49,8%). In forte espansione nei giovanissimi l’hip-hop e il rap/trap, che hanno una penetrazione del 51,4%, il più alto picco tra le fasce d’età. Il 94% dei giovani consumatori inoltre ascolta musica attraverso uno smartphone e il 52% di loro utilizza un servizio streaming a pagamento.

Nel nostro Paese, infine, il 59% degli utenti attivi online usa servizi di video streaming musicali (il 49% su YouTube, il restante 10% su altri siti di video streaming), il 17% utilizza un servizio di audio streaming a pagamento e il 24% utilizza un servizio audio streaming gratuito.

Related