Piovani, Tosca e Popolizio per "L'isola della luce": stasera e domani a Siracusa
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

Piovani, Tosca e Popolizio per "L'isola della luce": stasera e domani a Siracusa

L’Isola della Luce è una composizione che prova a cantare la bellezza dei grandi interrogativi senza risposta, la loro struggente e fragile seduzione, la fede cosmica sempre in bilico fra il panico dello smarrimento e la serena luminosità del mistero. L’isola di Delos “la luminosa” fu così chiamata da Apollo, precedentemente si chiamava Ortigia, come l’isola di Siracusa in cui presentiamo la nuova edizione di questa cantata e il Teatro Greco di Siracusa mi sembra il luogo più adatto per proporre la nuova edizione dell’Isola della Luce. La Sicilia è isola di luce, Siracusa è luogo di luce. In questa occasione, in questo tempo funesto, il canto propiziatorio alla luce contenuto nell’opera è anche un’invocazione alla luce simbolica del Teatro, dei teatri. Una luce che si è spenta a causa di una sciagura sociale, a causa di un’epidemia. Altre volte, nei secoli passati, questo è accaduto e il Teatro, dopo periodi di sofferenza, è sempre tornato a illuminare la nostra civiltà. Eseguiremo L’Isola della Luce nella speranza che passi presto la tempesta e torni a risplendere la Luce nei nostri Teatri affollati di pubblico felice di assembrarsi”.

Queste le parole di Nicola Piovani per “L’Isola della Luce”, la cantata per soli, coro e orchestra che questa sera inaugura la stagione 2020 dell’Inda al Teatro Greco di Siracusa, replicando anche domani. Una stagione diversa dalle altre, che a causa del Covid19 si è “dovuta” reinventare dedicandosi alla rassegna “Per voci sole”, che SIAE sostiene.

Questi gli ingredienti che renderanno la serata magica: musica di Nicola Piovani, testi di Vincenzo Cerami, Sicilo, Byron, Omero, Einstein, Mesomede di Creta, Elytis, Seferis, voci cantanti Tosca e Maria Rita Combattelli, voce recitante Massimo Popolizio.

Related