PARTE DOMANI LA 21a EDIZIONE DEL LUCCA SUMMER FESTIVAL
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

PARTE DOMANI LA 21a EDIZIONE DEL LUCCA SUMMER FESTIVAL

Si alzerà domani sera il sipario sulla edizione 2018 del Lucca Summer Festival che per il ventunesimo anno consecutivo porterà nel cuore della Toscana il meglio della musica Internazionale. Un cartellone ricco quello di quest’anno in cui spiccano il primo concerto in Italia dei Gorillaz, i ritorni a Lucca di Lenny Kravitz, Nick Cave e Norah Jones, l’arrivo della superstar cinematografica Johny Depp con i suoi Hollywood Vampires e quello di Ringo Starr, primo ex-Beatles a calcare il palcoscenico di Piazza Napoleone. Ma sarà soprattutto l’anno di Roger Waters che ha scelto Lucca come una delle tre città europee in cui andrà in scena il suo mega show Us+Them il cui palcoscenico verrà allestito di fianco alle Mura Storiche della città.

Una produzione sempre più importante quella di Lucca Summer Festival che è resa possibile anche dal sostegno imprescindibile di tre grandi partners che hanno sposato la manifestazione: SIAE, Gesam, Toscana Promozione, Ticketone  e Comune di Lucca.

SIAE si conferma al fianco di Lucca Summer Festival dopo l’esperienza dello scorso anno. La Società Italiana degli Autori ed Editori, oltre a rappresentare in Italia tutti gli artisti presenti in cartellone, assume un ruolo decisivo di partner della manifestazione supportando in particolare le opportunità che Lucca Summer Festival dà ai giovani artisti di esibirsi sul palcoscenico come opening act o nelle serate gratuite.

A Gesam, SIAE e Toscana Promozione va il più sentito ringraziamento di Lucca Summer Festival attraverso le parole del suo Direttore Artistico Mimmo D’Alessandro: “Allestire una manifestazione di questo livello con un cartellone di tale eccellenza è un sogno che sarebbe destinato a rimanere tale se non avessimo il sostegno dei nostri partners. Gesam, SIAE e Toscana Promozione sono fondamentali per Lucca Summer Festival, ed è soprattutto grazie al loro sostegno che possiamo mantenere il Festival su livelli così alti”.

 

Related