OMAGGIO A BRUNO BOZZETTO PER I 40 ANNI DI “ALLEGRO NON TROPPO”
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

OMAGGIO A BRUNO BOZZETTO PER I 40 ANNI DI “ALLEGRO NON TROPPO”

Allegro non troppo, il capolavoro di Bruno Bozzetto, autore di personaggi memorabili della storia dell’animazione italiana, come il Signor Rossi, protagonista di film, fumetti e pubblicità, compie 40 anni. Per festeggiare questo importante compleanno Milano diventa protagonista di una serie di iniziative tra cui la mostra Allegro non troppo. Un tesoro dell’arte italiana. Il percorso espositivo omaggia questa significativa ricorrenza mostrando immagini di fotogrammi, personaggi, fotografie del backstage di autori e cast, esplorando gli aspetti ideativi e inediti di un’arte, quella del cinema di animazione, capace di stupire e affascinare il pubblico di ieri e di oggi.

La mostra verrà inaugurata l’11 ottobre al cinema Anteo, con la proiezione del film e alla presenza del regista. Sempre all'Anteo, nei giorni successivi, verranno proiettati altri due capolavori di Bozzetto, West and Soda e Vip mio fratello superuomo.

Film del 1976, prodotto e diretto da Bruno Bozzetto, Allegro non troppo racconta per immagini alcuni tra i più celebri brani di musica classica (Preludio al pomeriggio di un fauno di Claude Debussy, Danza slava Op. 46 n° 7 di Antonin Dvorak, Bolero di Maurice Ravel, Valzer triste di Jean Sibelius, Concerto in Do maggiore RV 559 di Antonio Vivaldi e L’uccello di fuoco di Igor Stravinskil). Sei episodi, uno diverso dall’altro per scelte espressive e stilistiche, in cui Bozzetto si avvale della collaborazione dei migliori animatori del panorama italiano: Guido Manuli, Walter Cavazzuti, Giovanni Ferrari e Giuseppe Laganà. Il film è realizzato con tecnica mista, in cui il linguaggio dell’animazione si unisce al cinema dal vero. Protagonisti indiscussi, tra un episodio e l’altro, sono Maurizio Nichetti e Maurizio Micheli e i loro siparietti comici.

Nato a Milano il 3 marzo 1938, Bruno Bozzetto è a oggi uno dei massimi rappresentanti del cinema d’animazione italiano nel mondo. Poliedrico, ironico e talentuoso, Bozzetto è autore e regista di lungometraggi, cortometraggi, pubblicità e campagne educative: un prolifico artista che non smette di stupire e che ama definirsi “artigiano”. Ideatore del Signor Rossi, l’italiano medio alle prese con il malcostume della società e attivo nella grande fucina di Carosello, Bozzetto raggiunge l’apice della sua carriera a partire dagli anni Sessanta-Settanta. In primis con i lungometraggi (West and Soda, 1965; Vip mio fratello superuomo, 1968 e Allegro non troppo, 1976), poi con i cortometraggi (tra i numerosi titoli, Mister Tao, vincitore dell’Orso d’Oro al Festival di Berlino nel 1990 e Cavallette, nominato al Premio Oscar nel 1991) e con le serie TV (basti pensare a La famiglia Spaghetti, degli anni Duemila). Braccio destro di Piero Angela per le animazioni del programma Super Quark, Bozzetto è molto apprezzato anche oltreoceano. Nel 2013-2014, infatti, il Walt Disney Family Museum di San Francisco gli ha tributato un riconoscimento per i suoi lavori nel campo dell’animazione dedicandogli una mostra retrospettiva dal titolo Animation, Maestro!

SIAE è da sempre al fianco del cinema svolgendo un servizio essenziale in favore di registi, soggettisti, sceneggiatori e adattatori di dialoghi per sostenere la creatività dei talenti italiani. In quest’ottica, l’omaggio al capolavoro di un grande regista e disegnatore come Bruno Bozzetto si sposa perfettamente con l’obiettivo di SIAE, che è sempre dalla parte di chi crea.

Related