Noir in Festival, i vincitori del premio che unisce letteratura e cinema
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

Noir in Festival, i vincitori del premio che unisce letteratura e cinema

Si è chiusa ieri sera la 29ma edizione del Noir in Festival, che ha portato a Como e Milano il meglio del genere, dal cinema alla letteratura passando per le serie TV.

Il Noir in Festival 2019 ha presentato un’edizione dove il dialogo tra le due storiche anime dell’evento si è incarnato in una serie di protagonisti di assoluto primo piano, distintisi per la capacità della loro opera di muoversi con abilità tra le immagini del grande (e piccolo) schermo e le pagine dei libri. Attraverso una serie di incontri, resi possibili grazie al contributo della Società Italiana degli Autori ed Editori, storica partner del festival, da sempre attenta a valorizzare l’autorialità e il talento, il pubblico di Como e Milano ha avuto modo di incontrarli e approfondirne la conoscenza.

Durante la serata conclusiva, che si è svolta presso l’Auditorium dell’Università IULM, la giuria internazionale composta dall’attrice Lucia Mascino, dalla regista francese Patricia Mazuy e dalla produttrice e direttrice del festival di Sofia Mira Staleva, ha assegnato il Black Panther Award 2019 a Bacurau di Kleber Mendonça Filho e Juliano Dornelles. Questa la motivazione: “Un film forte, magnifico e toccante, capace di raccontare in modo semplice una situazione complessa. Pur giocando con i generi, ogni singola scena è una combinazione unica di violenza e humour. È un film che fa ridere, tremare e pensare allo stesso tempo. Che goduria per il pubblico!”.

La giuria popolare del Premio Caligari, composta da ottanta tra studenti universitari e appassionati, guidata dai critici Paola Jacobbi, Carola Proto e Giulio Sangiorgio, ha invece concluso nel pomeriggio le sue votazioni assegnando ex aequo il riconoscimento a La paranza dei bambini di Claudio Giovannesi e Lo spietato di Renato De Maria.

Per quanto riguarda la letteratura noir, inoltre, la Giuria Letteraria del Premio Giorgio Scerbanenco, presieduta da Cecilia Scerbanenco e composta da Maurizio Ascari, Alessandra Calanchi, Valerio Calzolaio, Luca Crovi, Loredana Lipperini, Sergio Pent, Ranieri Polese, Alessandra Tedesco, Sebastiano Triulzi e John Vignola ha assegnato il riconoscimento al romanzo  L’isola delle anime di Piergiorgio Pulixi (Rizzoli). Infine, il romanzo che ha ottenuto più voti da parte dei lettori e che si è aggiudicato così il Premio del Pubblico, è stato Nero a Milano, scritto da Romano De Marco (Piemme).

Related