NASTRI D'ARGENTO, “IL TRADITORE”: è RECORD DI NOMINATION
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

NASTRI D'ARGENTO, “IL TRADITORE”: è RECORD DI NOMINATION

Tredici minuti di applausi in sala al Festival di Cannes hanno fatto da preambolo a Il traditore che nella serata di ieri al Maxxi si è aggiudicato il record di film più candidato di sempre ai Nastri d’Argento. Undici le nomination per il film di Marco Bellocchio, tra le quali quella per il miglior attore protagonista, Pierfrancesco Favino.

L’annuncio ufficiale ha inaugurato la 73.ma edizione dei Nastri, i premi dei Giornalisti Cinematografici, una serata con oltre 500 protagonisti sull'intera annata 1° Giugno 2018-30 Maggio 2019. Seguono nella classifica dei più candidati, con 8 nomination ciascuno, Il primo Re di Matteo Rovere, La paranza dei bambini di Claudio Giovannesi e Il vizio della speranza di Edoardo De Angelis. Sette le nomination per Euforia di Valeria Golino e per Capri-Revolution di Mario Martone. Seguono, con 4, Suspiria, Il Campione e Moschettieri del re - La penultima missione e con 3 candidature Ma cosa ci dice il cervello, Ricordi?, Troppa grazia e Una storia senza nome. Una trentina gli altri titoli che hanno ricevuto una o due candidature ai Nastri 73.

Due registe - Margherita Ferri con Zen sul ghiaccio sottile e Michela Occhipinti con Il corpo della sposa sono in cinquina con Il Campione di Leonardo D’Agostini, Un giorno all’improvviso di Ciro D’Emilio e Ride, debutto alla regia di Valerio Mastandrea.

Miglior soggetto: Il grande spirito di Sergio Rubini, Ovunque proteggimi di Bonifacio Angius, Tito e gli alieni di Paola Randi, La prima pietra di Rolando Ravello e Non ci resta che il crimine di Massimiliano Bruno.

Per la sceneggiatura: Euforia, Il traditore, La paranza dei bambini, Il vizio della speranza e Una storia senza nome. I cinque titoli della commedia sono: Bangla di Phaim Bhuian, Bentornato Presidente di Giancarlo Fontana e Giuseppe G.Stasi, Croce e delizia di Simone Godano, Dolceroma di Fabio Resinaro e Troppa Grazia di Gianni Zanasi.

Attrici e attori: Alessandro Borghi (Il primo re), Andrea Carpenzano (Il Campione), Pierfrancesco Favino (Il traditore), Marco Giallini e Valerio Mastandrea (in coppia per Domani è un altro giorno) e Riccardo Scamarcio (Euforia, Il testimone invisibile, Lo Spietato) sono candidati come migliori protagonisti. Per le protagoniste Anna Foglietta (Un giorno all'improvviso), Marianna Fontana (Capri-Revolution), Micaela Ramazzotti (Una storia senza nome), Thony (Momenti di trascurabile felicità) e Pina Turco (Il vizio della speranza).

Non protagonisti: Stefano Accorsi (Il Campione), Alessio Lapice (Il primo Re), Luigi Lo Cascio e Fabrizio Ferracane (Il traditore), Edoardo Pesce (Non sono un assassino). Non protagoniste invece Marina Confalone (Il vizio della speranza), Isabella Ferrari (Euforia), Anna Ferzetti (Domani è un altro giorno), Valeria Golino (I villeggianti) e Maria Paiato (Il testimone invisibile).

Attrici e attori (protagonisti e non) di commedia: Stefano Fresi (C'è tempo, nominato anche per L’uomo che comprò la luna e Ma cosa ci dice il cervello), la coppia Paolo Calabresi-Guglielmo Poggi di Bentornato Presidente, Fabio De Luigi (10 giorni senza mamma, Ti presento Sofia) e Fabrizio Bentivoglio e Alessandro Gassmann per Croce e delizia.

Quarto anno dell'iniziativa SIAE Nastri d’Argento, con una borsa di formazione per promuovere le sceneggiatura dei giovanissimi talenti, il cui vincitore sarà annunciato a Taormina.

Annunciati anche premi e segnalazioni speciali - tra cui riconoscimento al miglior 'cameo' per Adriano Panatta nella parte di se stesso ne La profezia dell'armadillo - per gli oltre quaranta titoli segnalati. I Nastri saranno votati via mail a partire da lunedì 3 giugno e fino alle 12.00 del 12 giugno per lo scrutinio nelle mani del notaio Alessandra Temperini.

Related