Nastri d’Argento, alla Casa del Cinema di Roma la consegna delle targhe SIAE
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

Nastri d’Argento, alla Casa del Cinema di Roma la consegna delle targhe SIAE

Grande festa alla Casa del Cinema di Roma con 70 da Oscar per i Nastri d’Argento. Gli storici premi cinematografici d’interesse culturale nazionale assegnati dal Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani (SNGCI) sono giunti quest’anno all’importante traguardo delle 70 candeline. Con numerosi ospiti speciali e sorprese, oggi vengono consegnate le targhe SIAE relative alle borse di formazione a tre giovani sceneggiatori che si sono distinti per la creatività della loro scrittura cinematografica: Piero Messina con L’attesa, Alberto Caviglia con Pecore in erba e Francesca Manieri con Veloce come il vento.

I Nastri d’argento sono da sempre l’iniziativa più importante nel calendario delle manifestazioni organizzate dal Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani. Riconosciuti dal MiBACT Premio di Interesse Culturale Nazionale, sono il più antico riconoscimento per il cinema italiano, secondi nel mondo, per "anzianità", solo agli Academy Awards: i giornalisti cinematografici iscritti al SNGCI li assegnano infatti dal 1946, attraverso un voto con scrutinio notarile, che premia ogni anno i migliori film, autori, interpreti, produttori e tecnici.

La Società degli Autori e degli Editori, che attraverso la Sezione Cinema svolge un servizio essenziale in favore di registi, soggettisti, sceneggiatori e adattatori di dialoghi, sostiene la cultura, la creatività e i nuovi talenti italiani in accordo con le maggiori istituzioni formative nazionali. In quest’ottica, SIAE ha deciso di sostenere il prestigioso premio cinematografico dei Nastri d’Argento con un’iniziativa volta alla valorizzazione della scrittura per il cinema attraverso alcune borse di studio e corsi destinati alla formazione dei giovani autori e degli interpreti emergenti.

Related