Nasce la Ferrara film commission
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

Nasce la Ferrara film commission

Ferrara in passato ha potuto godere di molte figure di riferimento nel cinema nazionale e internazionale: Florestano Vancini, Michelangelo Antonioni, Folco Quilici, Carlo Rambaldi e Arnoldo Foà, non sono che i più famosi ad essere usciti dalle mura estensi per farsi conoscere nel mondo. La neonata Ferrara film commission (Ffc) vuole ridare valore alla città estense nell’ambito cinematografico facendo crescere le potenzialità e i frutti artistici del territorio, creando un centro che diventi polo attrattivo per produzioni cinematografiche e audiovisive.

Oltre a essere nata per favorire sul territorio ferrarese l’ambientazione di produzioni televisive, cinematografiche e pubblicitarie, la Ferrara film conmmission vuole essere in parallelo un contenitore locale per registi, videomaker, fotografi, musicisti, scrittori e altre figure collegate al mondo delle immagini come lo possono essere scultori, costumisti, scenografi, artigiani.

“La nostra nasce come associazione culturale, ma nel tempo intende svilupparsi come fondazione o consorzio - spiega il presidente e ideatore della Ffc Alberto Squarcia - I soci fondatori sono ventinove, ma attendiamo altri sostenitori e istituiremo dei soci onorari come Umberto Eco, Folco Quilici e Giuliano Montaldo. Il nostro è un progetto culturale con prospettive economiche, pensato anche per dare occupazione ai giovani”. In poco tempo sono già nate alcune importanti collaborazioni, come quella con il Ferrara film festival ideato da Maximilian Law.

Related