In mostra a Modena il costume di Virginia Reiter conservato al Museo del Burcardo
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

In mostra a Modena il costume di Virginia Reiter conservato al Museo del Burcardo

Si intitola “Memoria del possibile. Irraggiamenti da un costume di Virginia Reiter” la mostra che sarà ospitata dal 18 al 26 settembre nel Ridotto del Teatro Storchi a Modena. L’esposizione si sviluppa a partire da un bellissimo abito di scena bianco, in pizzo e tulle, che l’attrice indossò nella “Madame sans-gene” di Victorien Sardou, suo cavallo di battaglia, che proviene dal Museo Teatrale SIAE del Burcardo di Roma. Attorno a questo prezioso costume si irraggeranno – come suggerisce il titolo della mostra – diciotto creazioni di Roberta e Francesca Vecchi, celebri “costume designer” modenesi. Interventi pittorici stilizzati su grandi cerchi di carta di Stefano Ricci, posti sotto i costumi, racconteranno la storia dell’abito, chi lo ha indossato ed in quale pellicola.

La mostra sarà inaugurata in concomitanza con il Festival della Filosofia e terminerà la settimana successiva in occasione del Festival Virginia Reiter, che nei giorni dell’esposizione programmerà lectio magistralis e anche performance di attrici.

Adorata dal pubblico e amata da intellettuali come Marco Praga e Guido da Verona, Virginia Reiter si distingueva non solo per l’espressività infusa nelle sue interpretazioni ma per la sua versatilità, che le consentiva di passare con pari intensità dalla pochade alla tragedia.

Foto Museo Teatrale SIAE del Burcardo

Related