LE CONVERSAZIONI, IL FESTIVAL VOLA A NEW YORK PER L’ULTIMO APPUNTAMENTO DEL 2016
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

LE CONVERSAZIONI, IL FESTIVAL VOLA A NEW YORK PER L’ULTIMO APPUNTAMENTO DEL 2016

Dopo gli incontri di estivi di Capri, torna “Le Conversazioni”, il festival ideato da Antonio Monda e Davide Azzolini e sostenuto da SIAE. La rassegna unisce scrittori e ospiti provenienti da tutto il mondo per offrire al pubblico riflessioni su un argomento di grandissima attualità: la “diversità”, dalla storia alla politica, dalla letteratura alla religione, dal cinema all'arte. Domani il festival vola a New York.

Ospiti dell’appuntamento, presso la Morgan Library & Museum, saranno lo scrittore Phil Jackson (prima allenatore dei Chicago Bulls e dei Los Angeles Lakers), autore di "More than a game" (2001), "Sacred hoops" (1996) e "Eleven rings" (2014) e la poetessa Mary Karr, autrice di "The Liar’s Club" (1995), "Cherry" (2001, "Abacus" (1987), "The Devil’s Tour" (1993), "Viper Rum" (1998) e "Sinners Welcome" (2006): voci che si confronteranno sui film che hanno influenzato la loro vita e il loro lavoro, regalando una lettura in celluloide delle esperienze personali.

Martedì 15 novembre, invece, presso la New York Historical Society, protagonista sarà Gay Talese, tra le sue opere ci sono "Thy Neighbor's Wife" (1980), "Unto the Sons" (1992), "Frank Sinatra ha il raffreddore" (2010), "Onora il padre" (Rizzoli, 2011). Lo scrittore italoamericano offrirà un ritratto di Muhammad Ali, analizzando tutti gli aspetti e il ruolo di una figura cult del Novecento.

Con l’evento americano si chiude la rassegna che passando per Roma, Bogotà, Capri e New York ha confermato il valore della letteratura come trait d’union nelle tante riflessioni che coinvolgono ospiti e pubblico in un dialogo ricco di idee su temi di forte impatto per la società.

Related