Laguna Sud, cinque giorni di cinema aspettando la Biennale
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

Laguna Sud, cinque giorni di cinema aspettando la Biennale

Da domani a domenica si accendono i riflettori sulla laguna veneta: a Chioggia parte la terza edizione di Laguna Sud, cinque giorni di cinema in attesa della Biennale presentati da ZaLab e Giornate degli Autori.

Nella cornice medievale del Chiostro dell’Isola di San Domenico, nei primi tre giorni della rassegna, le Giornate degli Autori ripropongono alcuni importanti titoli degli ultimi anni. Il thriller spagnolo El desconocido (La resa dei conti) di Dani de la Torre apre la rassegna mercoledì 23. Si prosegue con due film italiani in concorso nella scorsa edizione delle Giornate: La ragazza del mondo (di Danieli) e Indivisibili (di De Angelis).

Il quarto giorno Andrea Segre (curatore della rassegna) presenta il suo ultimo film Ibi e Daniele Gaglianone il corto Granma, entrambi reduci dal settantesimo Festival di Locarno.

Per la chiusura (il 27), una festa che celebra la fine del laboratorio di Cinema Guerra e Schei, coordinato da Segre e Gaglianone e con la collaborazione di ZaLab. Il laboratorio, da cui nasceranno alcuni cortometraggi che saranno proiettati per l’occasione sul grande schermo, è un progetto pratico e di ricerca tra le calle e i canali di Chioggia.

“Laguna Sud è per noi il luogo della libertà - dice Giorgio Gosetti, direttore delle Giornate. - Cinque giorni in cui i film sono prima di tutto occasione per recuperare momenti emozionanti delle Giornate ma soprattutto per creare quello spirito di comunità e voglia di vivere il cinema insieme che è la forza e il senso della nostra sezione.

L’appuntamento è alle 21 al Chiostro dell’Isola di San Domenico di Chioggia (in caso di maltempo le proiezioni saranno all’Auditorium San Nicolò). L’ingresso è gratuito.

Related