JAZZDO.IT e JAZZMI: tutte le note del jazz a Milano dal 2 al 12 novembre
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

JAZZDO.IT e JAZZMI: tutte le note del jazz a Milano dal 2 al 12 novembre

Forte del successo della prima edizione torna dal 2 al 12 novembre 2017 a Milano JAZZMI, 150 eventi con 500 musicisti tra il Blue Note, il Triennale Teatro dell'Arte e molti altri luoghi distribuiti tra il centro e la periferia. Tra gli ospiti Lee Konitz, Paolo Fresu, Bill Frisell, Mulatu Astatke, Brad Mehldau, Jan Garbarek e i giovani artisti Laura Mvula, Andrea Motis, Xamvolo.

Libri, film, mostre, incontri con gli artisti, masterclass e narrazioni: tutto intorno al Jazz e alle sue declinazioni e le sue forme. JAZZDO.IT, il nuovo progetto realizzato grazie a SIAE, è una di queste, e si rivolge - dal 10 al 12 novembre - a tutti i componenti della filiera del Jazz: artisti, etichette discografiche, festival, editori, media, operatori, associazioni, professionisti, studiosi e appassionati.

I concerti iniziano il 2, mentre il fitto calendario di appuntamenti paralleli di JAZZMI prenderà avvio l’8 novembre con un’anteprima della quale saranno protagonisti il Presidente SIAE Filippo Sugar e il Presidente della Fondazione CRT Teatro dell’Arte, Severino Salvemini; a seguire un'intervista di Paolo Fresu al Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Dario Franceschini su come sostenere il Jazz.

Dal 10 al 12 alla Triennale si svolgeranno gli incontri professionali. Venerdì il primo con SIAE che illustrerà il suo progetto per la crescita e lo sviluppo del Jazz in Italia, il secondo con Onofrio Cutaia, Direttore Generale dello Spettacolo dal Vivo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, che presenterà in anteprima le linee guida del prossimo Fondo Unico per lo Spettacolo.

Importante sarà l’analisi e il confronto sui possibili sviluppi del Jazz in Italia attraverso il coinvolgimento di I-JAZZ, associazione che raccoglie i principali festival Jazz italiani e della associazione musicisti italiani Jazz MIDIJ.

Tra gli appuntamenti previsti, venerdì tavole rotonde sul tema del lavoro nel Jazz e dei suoi aspetti legali e previdenziali, e quello della situazione del mercato discografico nazionale con alcuni dei principali discografici nazionali. Sabato 11 Severino Salvemini presenterà uno studio realizzato della Università Bocconi sulle ricadute sociali ed economiche che i festival Jazz producono sul territorio.

In calendario anche 50 appuntamenti a ingresso gratuito: mostre, concerti, Dj Set e incontri, appuntamenti tutti connessi tra loro, che creeranno percorsi sonori in tutta la città. Qui tutti i luoghi e il programma. 

Related