"Il Vento del Nord": stasera Lampedusa ricorda Carlo Vanzina
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

"Il Vento del Nord": stasera Lampedusa ricorda Carlo Vanzina

Settima giornata di proiezioni in Piazza Castello a Lampedusa per la rassegna di cinema Il Vento del Nord.

Il progetto, promosso da SIAE e organizzato dall’associazione culturale Lampedusa Cinema, che dal 2013 è impegnata nella promozione e nella valorizzazione del patrimonio culturale, storico ed ambientale dell’isola, anche stasera propone due titoli d’autore.

Si inizia alle 21.00, con l’introduzione “Pillole” di cinema a cura di Luce Cinecittà. Alle 21.15, l’isola ricorda Carlo Vanzina con la proiezione, per il ciclo Lampedusa Cult, del film del 1983 Sapore di Mare 2 – Un anno dopo, diretto da Bruno Cortini e di cui il regista romano, scomparso lo scorso 8 Luglio, ha curato il soggetto. Una serata con il cast del film: Massimo Ciavarro (che è anche organizzatore della rassegna), Pascale Reynaud e con un saluto di Eleonora Giorgi.
A seguire, alle 22.45, un’altra pellicola dello stesso filone ad intrattenere il pubblico di Piazza Castello: è Il Premio, film del 2017, diretto e interpretato da Alessandro Gassman, con Gigi Proietti, Rocco Papaleo e Anna Foglietta.

Il progetto Il Vento del Nord - dieci giorni di proiezioni e incontri gratuiti – nasce con l’obiettivo di offrire un’occasione di riflessione sui temi che toccano quotidianamente la Sicilia e Lampedusa, riaffermarne l’identità e riscattarne l’immagine.  L’etica, l’impegno, il territorio, l’ambiente, la denuncia e la speranza si fondono nella narrazione di un evento che nel tempo, con oltre 60mila spettatori in dieci anni, ha dimostrato di saper unire, non solo idealmente, l’isola e la sua gente alla terraferma, portando il meglio del cinema italiano nell’estremo sud del Sud, ma a nord delle tensioni e dei problemi del Nord Africa.

Ogni serata è introdotta da un talk di presentazione con ospiti speciali, testimonial cinematografici per l’isola e con i racconti dei personaggi, reali protagonisti delle storie. A seguire, la proiezione di due titoli: un grande film dell’anno, per la sezione Italia sotto le stelle; un secondo film o documentario sui temi di attualità e cardine della rassegna, in un racconto di solidarietà in cui trovano posto anche le storie di migrazione in e dall’Italia del passato. A questi, si aggiungono documentari e cortometraggi girati sull’isola, per riscoprirne la storia, la cronaca e svelarne gli spaccati del quotidiano, per la sezione Lampedusa DOC – La storia, le storie – La selezione Migrarti.  Ulteriore spazio sarà dedicato ai clip dei film più significativi presentati nel corso dei dieci anni della manifestazione. In programma anche un omaggio speciale a Lampedusa con la proiezione di Respiro, film di Emanuele Crialese del 2002 con protagonisti Valeria Golino, Vincenzo Amato, Elio Germano e Filippo Pucillo, bambino lampedusano diventato poi un attore professionista.

Anche quest’anno l’evento riserverà un’attenzione particolare ai più giovani con Ciak si legge, concorso ideato e organizzato in collaborazione con SIAE per gli studenti dell’isola. I ragazzi, membri di una giuria popolare, assegneranno nella serata finale un Premio SIAE al miglior film e alla migliore sceneggiatura, tra i titoli italiani dell’anno tratti da un’opera letteraria. Un’iniziativa, questa, che ha l’obiettivo di avvicinare i ragazzi al cinema e alla lettura, promuovendo la cultura del libro attraverso il fascino della cinematografia.

Related