IL SOGNO DI ELISA SI È REALIZZATO, COMPLETATE LE SCAFFALATURE DELLA SUA BIBLIOTECA
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

IL SOGNO DI ELISA SI È REALIZZATO, COMPLETATE LE SCAFFALATURE DELLA SUA BIBLIOTECA

Elisa Scala era una bambina di 11 anni, appassionata lettrice. È morta nell’ottobre del 2015 per una leucemia fulminante. Elisa aveva appena iniziato la prima media. La sua scuola, l’istituto comprensivo di via Motta Camastra, a Rocca Cencia, quartiere alla periferia di Roma, è “giovane” e ha una biblioteca poco fornita che Elisa avrebbe voluto riempire di libri.

I suoi genitori – Giorgio e Maria – hanno voluto realizzare il suo desiderio, e per questo è nata l’iniziativa “Dona un libro per Elisa”, chiedendo di inviare volumi per ragazzi – adatti a una fascia d’età che va dai 10 ai 15 anni, di ogni genere e di ogni autore, possibilmente anche in inglese e spagnolo - con una dedica a Elisa.

Nei primi quattro mesi sono arrivati oltre seimila libri, e ne continuano ad arrivare. Proprio in questi giorni è stata completata la realizzazione della biblioteca grazie al sostegno della Società Italiana degli Autori ed Editori. 

«Volevo innanzitutto ringraziare per l'impegno che SIAE ci ha dedicato e informare che ieri hanno consegnato le scaffalature ed oggi abbiamo finito di collocare tutti i libri. A me e mia moglie piacerebbe avervi in biblioteca per vedere la meraviglia che SIAE è stata capace di fare per realizzare il sogno della nostra Elisa. Grazie» hanno scritto Giorgio e Maria Scala.

Così si raccontava Elisa: «Io sono, anzi mi definirei “amica” dei libri. Ti propongo di leggere i libri, perché impari a conoscere il mondo: anche se sono, anzi ti sembrano “alti” non ti devi spaventare, perché quando li inizi a leggere immaginerai tutte le immagini che lo scrittore ha cercato di descrivere e potrai stare in milioni di posti diversi e rileggendoli potrai viaggiare quante volte vorrai. Leggere un libro è interessante perché ti fa crescere ed aprire la mente».

 

Related