Il Premio Laurentum 2020 affida riconoscimenti per Proietti, Veltroni, Wright, Conte, Fiorello e l’infermiera simbolo della lotta del Covid
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

Il Premio Laurentum 2020 affida riconoscimenti per Proietti, Veltroni, Wright, Conte, Fiorello e l’infermiera simbolo della lotta del Covid

L’appuntamento è oggi alle 18 sulla pagina Facebook del Premio Laurentum per seguire la cerimonia di consegna dei premi legati alla rassegna dedicata alla poesia, arrivata alla sua trentaquattresima edizione. Durante la cerimonia di premiazione, che quest’anno è stata studiata come un evento on line, nel rispetto delle disposizioni in materia di contenimento del Covid19, il Presidente della Giuria, Gianni Letta, consegnerà tutti i riconoscimenti più prestigiosi.

La Giuria del Premio Laurentum, composta da Angelo Bucarelli, Corrado Calabrò, Luca di Bartolomeo, Simona Izzo, Paolo Lagazzi, Davide Rondoni e Roberto Sergio (Direttore del Premio), ha deciso di attribuire il Premio Laurentum Edizione 2020 – “Alla Carriera” a Gigi Proietti, lo straordinario attore recentemente scomparso, volto storico della televisione e del teatro italiani, fra i più amati dal largo pubblico e maestro di generazioni di attori.

Il Centro Culturale Laurentum ha inoltre decretato di assegnare il Premio “I Valori della Cultura 2020” a Walter Veltroni. “In questo caso –aggiunge Roberto Sergio, Direttore del Premio Laurentum – abbiamo inteso dare un riconoscimento all’enorme ed appassionato impegno profuso con intelligenza a favore della cultura e del progresso civile attraverso la sua attività politica, giornalistica, di scrittore e regista. Onorati che anche quest’anno la SIAE sia concretamente al fianco del Premio Laurentum”.

Del XXXIV Premio per la poesia sarà insignito Giuseppe Conte, scrittore, poeta, librettista, drammaturgo, traduttore e critico letterario di chiara fama, mentre il X Premio Dante Alighieri andrà oltreoceano ad un illustre artista straniero, lo statunitense Charles Wright.

Infine un Premio Speciale sarà consegnato a Martina Benedetti, infermiera simbolo della straordinaria lotta dell’intero mondo sanitario contro il nemico del Covid19 “per premiare, attraverso di lei”, - recita la motivazione – “lo spirito di sacrificio, l’abnegazione, la concezione della medicina come missione al servizio dei malati di tutto il personale medico e paramedico, che nelle due ondate pandemiche in Italia si è distinto per coraggio estremo, dedizione ed altruismo, affrontando non solo il rischio della morte, la prostrazione fisico-psicologica ma anche il dissenso e talora addirittura il vituperio negazionista”.

“La storia culturale del nostro Paese è fatta anche e soprattutto dalle idee e dalle parole con le quali i grandi autori sono stati capaci di tradurre le loro emozioni in versi e di trasmettercele nel tempo. Da oltre trent’anni il Premio Laurentum individua quelle personalità che con la loro creatività e la loro sensibilità lasciano un segno nella nostra vita, attraverso i più diversi canali di comunicazione. SIAE – dichiara il Direttore Generale Gaetano Blandini - è da sempre con piacere e convinzione dalla parte di chi sa tributare il giusto valore al mestiere dell’autore, e dare spazio e tempo a chi con le parole sa farci sognare”.

Related