I PREMIATI DELLA 46esima EDIZIONE DEL FLAIANO
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

I PREMIATI DELLA 46esima EDIZIONE DEL FLAIANO

Domenica a Pescara sono stati premiati i protagonisti della 46° edizione dei Premi Internazionali Flaiano, sostenuti da SIAE e capitanati dal direttore artistico Riccardo Milani, dalla Presidente Carla Tiboni e dalla giornalista Maria Cuffaro.

Un red carpet vivace e una platea di oltre 2000 persone hanno dato vita anche quest’anno a una serata straordinaria.

Per la sezione teatro la giuria composta da Masolino d’Amico, Giovanni Antonucci, Marco Patricelli, Antonio Calenda e Gianfranco Bartalotta ha deciso di premiare Piera Degli Esposti e Massimo De Francovich alla carriera, Gabriele Lavia per la regia dello spettacolo I giganti della montagna e Jacopo Gassmann per la regia de Il ragazzo dell'ultimo banco di Juan Mayorga. Antonello Avallone ha conseguito un premio speciale per aver rilanciato il Teatro Flaiano a Roma con La guerra spiegata ai poveri, mentre ad Alessio Esposito è andato il premio speciale come giovane promessa del teatro italiano. A Lillo il premio per il miglior musical, The school of the rock.

La Giuria composta da Roberto Balducci, Alessandro Bencivenni, Stefano Reali e Baba Richerme si è pronunciata sulla sezione Televisione, radio e giornalismo, conferendo ad Andrea Purgatori il premio ad Atlantide come miglior programma culturale, a Lucio Pellegrini il premio alla regia per la serie tv di Niccolò Ammanniti Il Miracolo e a Tommaso Ragno il premio per l’interpretazione nella stessa serie. A Roberta Giordano il premio per il Miglior Programma Radio Effetto notte, le notizie in 60 minuti di Radio24 e a Simone Massi il premio – novità di questa edizione - per il film d’animazione La strada dei Samouni.

Antonio Ferrari si aggiudica il premio speciale di giornalismo, mentre il Premio Flaiano della Presidenza va alle due piccole interpreti della fiction RAI L’Amica Geniale: Ludovica Nasti ed Elisa Del Genio.

Giuliano Montaldo, Franco Mariotti, Valerio Caprara, Laura Delli Colli e Enrico Vanzina, membri della giuria per la sezione cinema, hanno premiato Francesco Piccolo per la sceneggiatura (Notti magiche, Momenti di trascurabile felicità, Il traditore), Carla Signoris per l’interpretazione femminile in L'Agenzia dei bugiardi e Ma cosa ci dice il cervello; Fabrizio Corallo per il documentario Sono Gassmann! Vittorio re della commedia e Roberto Andò per la regia di Una storia senza nome. Francesco Gagliardi e Stefania Capobianco premio speciale Presidenza per il film Mò Vi Mento-Lira di Achille, mentre il premio Flaiano alla carriera va a Steve McCurry.

Milani e la Presidenza dei Premi hanno deciso un premio speciale Flaiano a Carlo Vanzina.

Related