I Love GAI - Giovani Autori Italiani, ultimi giorni per iscriversi alle proiezioni
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

I Love GAI - Giovani Autori Italiani, ultimi giorni per iscriversi alle proiezioni

Conto alla rovescia per I Love GAI – Giovani Autori Italiani, il concorso nato da un’iniziativa della Società Italiana degli Autori ed Editori in collaborazione con Lightbox e giunto alla seconda edizione. La manifestazione si svolgerà al Lido di Venezia il 31 agosto e 1° settembre prossimi, in concomitanza con la 74. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica.

Sono diciannove i nomi emergenti nel panorama del nuovo cinema italiano, tutti under 40 (il più giovane autore in concorso ha 23 anni), scelti dal comitato di selezione di I Love Gai tra quasi 200 film candidati. A tracciare il fil rouge dell’edizione 2017 è la tematica dell’inclusione sociale: la maggior parte dei cortometraggi finalisti raccontano infatti storie al margine, sia della società che dell’attenzione, e veicolano argomenti forti, quali l’identità di genere, la violenza sulle donne, le minoranze invisibili, o l’amore tra disabili e diversi.

Le proiezioni dei cortometraggi in concorso, che si svolgeranno nella Sala Pasinetti del Palazzo del Cinema, sono a ingresso gratuito fino ad esaurimento posti. Date le severe misure di sicurezza di Biennale, per accedere in sala è necessario registrarsi entro il 24 Agosto sul sito www.ilovegai.com

Il primo settembre è in programma il grande evento conclusivo di I Love GAI al Lido presso Isola Edipo, manifestazione organizzata dal team di Edipo Re: la storica imbarcazione che Pier Paolo Pasolini condivideva col pittore Giuseppe Zigaina, oggi capitanata da Impresa a Rete e dalla regista e documentarista Sibylle Righetti, co-autrice del film dedicato a Vasco Questa storia qua, verrà infatti ormeggiata sulla Riva di Corinto, dove si celebrerà la serata finale del concorso. La Edipo Re, storicamente icona di cultura e integrazione delle diversità, diventa così ulteriore simbolo di quell’inclusione sociale che caratterizza i cortometraggi in gara.

Related