FIRMATO IL PATTO PER LA MUSICA LIVE, COL SOSTEGNO SIAE
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

FIRMATO IL PATTO PER LA MUSICA LIVE, COL SOSTEGNO SIAE

È stato sottoscritto dai soggetti promotori, tra i quali i Comuni di Milano e Bologna, SIAE, Arci e Assomusica, dal comitato di coordinamento e dai soggetti aderenti il patto di conclusione dei lavori del convegno “MUSICA VIVA. Verso un patto per la musica live nella città del futuro”, che si è svolto a Palazzo Reale il 23 e 24 ottobre scorsi.

Il Patto definisce, attraverso dieci proposte suddivise per macroaree di interesse (tra cui il superamento dell’approccio che vede lo spettacolo dal vivo come problema di ordine pubblico e di sicurezza, il miglioramento complessivo del sistema della tutela del diritto d’autore e la semplificazione normativa per licenze e autorizzazioni), l'impegno di tutte le Istituzioni e i soggetti coinvolti per tradurlo in proposte concrete e misurabili nel prossimo futuro.

L’idea generale è riconoscere il valore sociale, culturale ed economico del settore della musica dal vivo e armonizzare la normativa connessa in modo da favorirne il pieno sviluppo. Questo approccio consente infatti di affrontare il mondo della musica e dello spettacolo dal vivo  con visione d’insieme proponendo una ridefinizione dei diritti e dei doveri in un’ottica di sistema e di bilanciamento tra i vari interessi, aspetti e soggetti che lo compongono. In particolare SIAE migliorerà i servizi online per una maggiore informazione a favore di organizzatori ed esecutori di concerti avviando una completa digitalizzazione delle licenze e parteciperà alla creazione di uno Sportello Unico che assolva a tutte le autorizzazioni necessarie legate alla musica dal vivo e al progetto di censimento dei luoghi di spettacolo, mettendo a disposizione i suoi dati relativi agli oltre centomila luoghi di spettacolo già censiti da SIAE.

Il Patto è aperto all’adesione da parte di nuovi soggetti interessati ad allargare la rete a sostegno alle proposte elaborate durante il convegno.

Clicca qui per aderire al patto

 

 

 

Related