FINO AL 21 SETTEMBRE per i giovani jazzisti c'è AIR - Artisti in Residenza
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

FINO AL 21 SETTEMBRE per i giovani jazzisti c'è AIR - Artisti in Residenza

Si è aperto ieri il bando indetto da MIDJ – Associazione Nazionale Musicisti di Jazz: è il Progetto AIR - Artisti in Residenza, una selezione nazionale per 20 residenze di artista, destinata a giovani jazzisti italiani tra i 18 e i 30 anni e resa possibile grazie al contributo economico di SIAE.

Con l’intento di motivare i giovani jazzisti italiani allo sviluppo della propria creatività in relazione alla scena internazionale grazie ad un percorso di formazione e crescita professionale, i selezionati trascorreranno all’estero 4/6 settimane (nell’anno 2017-2018) con l’accoglienza degli Istituti Italiani di Cultura (sono coinvolti gli istituti di Adis Abbeba, Bangkok, Belgrado, Budapest, Copenaghen, Dakar, Lima, Lisbona, Londra, Nairobi, Parigi, Pechino, Praga, Sofia, Stoccolma, Tokyo, Toronto e Vienna) o altri organismi internazionali.

L’obiettivo è incentivare la crescita del jazz italiano attraverso la creazione di una rete di residenze per giovani artisti in collaborazione con le Ambasciate italiane, gli Istituti italiani di Cultura e i Consolati esteri in Europa e nel mondo.

Un’occasione di apprendimento, grazie alla possibilità di vivere esperienze e confronto all’estero, ma anche la possibilità di esportare il jazz italiano e inevitabilmente elementi della nostra cultura, specie nei suoi aspetti più attuali e innovativi.

Le candidature dovranno pervenire entro le ore 12 di venerdì 21 settembre all’indirizzo info@musicisti-jazz.it.

Le domande saranno selezionate in base a parametri di preparazione tecnica ma anche dell’inclinazione alla creatività e all’innovazione; saranno valutati i titoli artistici e le motivazioni personali, grazie anche all’invio di materiali audio e video. I candidati non devono avere studi accademici in corso incompatibili con i calendari dei periodi di residenza, né altre residenze in contemporanea. Il candidato dovrà essere iscritto a MIDJ, relativamente all’anno in corso 2017, e a SIAE (l’iscrizione è gratuita); le composizioni create devono essere depositate.

Le candidature saranno vagliate da quattro Commissioni formate da tre personalità di chiara fama in ambito jazzistico nazionale e internazionale scelte dal Direttivo MIDJ e coordinate da Antonio Ribatti. I lavori delle Commissioni si concluderanno il 13 ottobre e gli esiti della selezione saranno pubblicati sul sito MIDJ. 

Qui il bando completo con tutte le indicazioni.

Related