Festa del Cinema di Roma, presentato il ricco programma della tredicesima edizione
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

Festa del Cinema di Roma, presentato il ricco programma della tredicesima edizione

E’ stato annunciato questa mattina all'Auditorium Parco della Musica il programma della tredicesima edizione della Festa del Cinema di Roma dalla vicepresidente della Fondazione Cinema per Roma Laura Delli Colli e dal direttore artistico Antonio Monda.

Dal 18 al 28 ottobre saranno presentati film provenienti da 31 Paesi del mondo, dalla Cina al Messico, dagli Stati Uniti all’India. Ma palcoscenico della Festa sarà anche la città, da via dei Condotti alla Galleria Alberto Sordi, dal Maxxi alla Casa del cinema di Roma, ma anche il Policlinico Gemelli e il carcere di Rebibbia. Anche quest'anno sarà il pubblico a decidere a quale opera attribuire il “Premio del Pubblico Bnl”, unico riconoscimento della manifestazione, attraverso un sistema elettronico di votazione.

Monda promette “qualità e varietà”. L’idea, spiega, è quella di portare alla festa “film opere d’arte come Moon light, ma avere anche Fiorello e Jovanotti”. La Festa del Cinema di Roma sarà anche il palcoscenico per il lancio in prima mondiale del film della saga hollywoodiana Millennium: quello che non uccide.

In programma 38 fra film e documentari nella sezione ufficiale e poi 13 omaggi e restauri, 2 retrospettive, 7 preaperture, 7 film della nostra vita, 4 incontri ravvicinati. Saranno 3 i film italiani della Selezione Ufficiale, e 2 saranno proprio dei documentari: Corleone Il potere e il sangue, di Mosco Levi Boucault e Diario di tonnara di Giovanni Zoppeddu. Edoardo De Angelis, il regista di Indivisibili, presenterà il suo nuovo film, Il vizio della speranza. Il film di chiusura sarà invece Notti magiche di Paolo Virzì.

Il protagonista dell’immagine ufficiale della tredicesima edizione della Festa è Peter Sellers, ritratto nelle vesti del suo personaggio più conosciuto, l’ispettore Jacques Clouseau, in uno scatto del fotografo britannico Terry O’Neill. A lui è dedicata anche una retrospettiva in collaborazione con l’Ambasciata britannica e il British Council. Quattro le pellicole restaurate che saranno presentate alla Festa del Cinema: L’amore molesto di Mario Martone, Italiani brava gente di Giuseppe de Santis, San Michele aveva un gallo di Paolo e Vittorio Taviani e Il tempo si è fermato di Ermanno Olmi.

Saranno assegnati due premi alla carriera: a Martin Scorsese, che riceverà il premio da Paolo Taviani, e a Isabelle Huppert, musa di Claude Chabrol, che riceverà il premio da Toni Servillo.

In occasione della Festa del Cinema sarà dedicata a SIAE una delle sale dell’Auditorium che ospiteranno le proiezioni dei film. All’interno del Teatro Studio Gianni Borgna Sala SIAE si svolgerà anche il convegno “Direttiva Copyright: la circolazione della cultura nella rete”, in programma il 22 ottobre alle ore 11.30, organizzato da Nuovo Imaie. La Società Italiana degli Autori ed Editori è inoltre tra i promotori di “Cinema in concerto”, l’evento di chiusura della tredicesima edizione della Festa del Cinema. 

Related