Emilio Carelli: la promozione del mercato digitale non deve penalizzare la creatività
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

Emilio Carelli: la promozione del mercato digitale non deve penalizzare la creatività

Emilio Carelli, da poco riconfermato vicepresidente di Confindustria Radio Tv, entra nel dibattito sulla revisione della normativa europea sul diritto d’autore. “La promozione del mercato digitale non deve tradursi in una penalizzazione della creatività e degli editori - ha detto Carelli, intervistato da Flavia Gamberale per il Corriere delle Comunicazioni - Va pensata una lotta più incisiva e coordinata, anche a livello sovranazionale, alla pirateria online”. 

A proposito del piano presentato dalla Commissione europea per il diritto d’autore, il vicepresidente di Confindustria Radio Tv ha sottolineato che l’azione della Ue “ha il pregio di inserire ogni iniziativa sul diritto d’autore all’interno delle priorità per la costruzione del Digital Single Market, cercando di garantire maggiore trasparenza e certezza del diritto sia ai titolari sia ai consumatori finali”.

In un momento in cui l’avvento di internet e dei social sta cambiando la televisione in modo radicale, “io vedo un futuro radioso e di ulteriori successi per la tv. La vera rivoluzione è il cambiamento della fruizione della tv: da un modello di consumo lineare, basato sul palinsesto, si sta andando verso una visione personalizzata dei prodotti video e on demand - ha spiegato Emilio Carelli - Non è difficile immaginare in tempi rapidi un sorpasso di quest’ultima modalità su quella tradizionale”.

Related