Emergenza Covid-19: disposizioni per il rilascio dei permessi SIAE per gestori e organizzatori professionali
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

Emergenza Covid-19: disposizioni per il rilascio dei permessi SIAE per gestori e organizzatori professionali

A partire dal 15 giugno 2020, nell’ambito dell’emergenza sanitaria “COVID-19”, sono state riaperte ulteriori attività economiche e produttive del Paese.

Con il DPCM 11.06.2020 il Governo ha fornito le disposizioni a cui attenersi, con efficacia fino al 14 luglio 2020.(*)

Per quanto attiene alle attività di spettacolo o intrattenimento l’art.1, punto m) del DPCM 11.06.2020 prevede quanto segue:

gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche e in altri spazi anche all'aperto sono svolti con posti a sedere preassegnati e distanziati e a condizione che sia comunque assicurato il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro sia per il personale, sia per gli spettatori che non siano abitualmente conviventi, con il numero massimo di 1000 spettatori per spettacoli all'aperto e di 200 spettatori per spettacoli in luoghi chiusi, per ogni singola sala. Le attività devono svolgersi nel rispetto dei contenuti di protocolli o linee guida idonei a prevenire o ridurre il rischio di contagio nel settore di riferimento o in ambiti analoghi, adottati dalle regioni o dalla Conferenza delle regioni e delle province autonome nel rispetto dei principi contenuti nei protocolli o nelle linee guida nazionali e comunque in coerenza con i criteri di cui all'allegato 10. Restano sospesi gli eventi che implichino assembramenti in spazi chiusi o all'aperto quando non è possibile assicurare il rispetto delle condizioni di cui alla presente lettera. Restano comunque sospese le attività che abbiano luogo in sale da ballo e discoteche e locali assimilati, all'aperto o al chiuso, e, sino al 14 luglio 2020, le fiere e i congressi. Le regioni e le province autonome, in relazione all'andamento della situazione epidemiologica nei propri territori, possono stabilire una diversa data di ripresa delle attività, nonché un diverso numero massimo di spettatori in considerazione delle dimensioni e delle caratteristiche dei luoghi”;

Nel rispetto di quanto indicato, salvo che la richiesta non si riferisca ad una fattispecie espressamente vietata, gli Uffici territoriali SIAE rilasceranno i permessi richiesti da gestori o organizzatori, previa compilazione e sottoscrizione da parte degli stessi di una dichiarazione di ottemperanza con la quale si impegnano a rispettare tutte le prescrizioni del DPCM 11.6.2020 e delle eventuali ordinanze regionali e delle province autonome applicabili, con conseguente assunzione di ogni responsabilità.

Si comunica che a partire dal 17 giugno 2020 potrà essere nuovamente utilizzato il Portale Organizzatori Professionali (POP), fermo restando l’obbligo di scansionare e allegare alla richiesta di permesso la citata dichiarazione di ottemperanza.

Per ogni eventuale richiesta di chiarimenti si invitano gli organizzatori a contattare preventivamente via email il proprio ufficio di riferimento. I contatti sono disponibili al seguente link: https://www.siae.it/it/chi-siamo/uffici-e-contatti/uffici-siae-italia

 

(*): il DPCM 14.07.2020 ha prorogato l’efficacia di tali disposizioni fino al 31.07.2020.

Related