Domani in Vaticano il "Concerto con i poveri e per i poveri" chiude il Giubileo della Misericordia
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

Domani in Vaticano il "Concerto con i poveri e per i poveri" chiude il Giubileo della Misericordia

Domani, sabato 12 novembre, si terrà alla Cittaà del Vaticano la seconda edizione del Concerto con i poveri e per i poveri, nato per accogliere il desiderio formulato dal Papa in occasione dell’Udienza concessa ad organizzatori e artisti della prima edizione del concerto, il 14 maggio 2015: “desideriamo infatti – dicono gli organizzatori - far germogliare attraverso la musica il “seme” allora piantato condividendo un momento di gioia e speranza con i nostri fratelli più bisognosi”.

L’evento, curato da Riccardo Rossi e Gualtiero Ventura, chiude il Giubileo della Misericordia e vuole sostenere il Segno di Carità di Papa Francesco per il Giubileo: la costruzione della nuova Cattedrale a Moroto in Uganda e di una Scuola di agraria in Burkina Faso. Le offerte devolute dai presenti, che potranno assistere al concerto gratuitamente (previa prenotazione), saranno interamente devolute a questo scopo.

Il Premio Oscar Ennio Morricone, che ieri ha festeggiato il suo 88esimo compleanno, sarà alla direzione dell’Orchestra Roma Sinfonietta e del Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, ed eseguirà brani tratti dai suoi più celebri lavori e dalle colonne sonore composte nel corso della sua carriera. Al suo fianco Mons. Marco Frisina, che dirigerà la stessa Orchestra e il Coro della Diocesi di Roma in due brani di musica sacra offrendo al pubblico riflessioni sui temi del Giubileo e della carità.

L’appuntamento è alle ore 18,30 in Aula Paolo VI. Qui il programma del concerto e le modalità di partecipazione. 

Related