Direttiva copyright: Mogol, l’Europa ha dimostrato di essere culla di civiltà
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

Direttiva copyright: Mogol, l’Europa ha dimostrato di essere culla di civiltà

“In un mondo in cui quasi tutto gira al peggio, tra disastri ambientali, tensioni internazionali e una crescente intolleranza a tutti i livelli, l’Europa ha dimostrato di essere culla di civiltà scegliendo di difendere arti e creatività e di non arrendersi alla prepotenza delle multinazionali” ha dichiarato il Maestro Mogol, Presidente SIAE, all’indomani dell’approvazione da parte del Parlamento Europeo della proposta di direttiva sui diritti d'autore nel mercato unico digitale. 

Ieri il voto del Parlamento Europeo, nonostante le incertezze della vigilia e i 252 emendamenti, è stato netto. Sono passate le modifiche migliorative rispetto al testo di luglio, presentate dal relatore Axel Voss, mentre sono state respinte quelle che puntavano a eliminare gli articoli chiave 11 e 13 sui diritti degli editori e degli artisti. Alla fine i voti favorevoli sono stati 438, 226 quelli contrari e 39 le astensioni.

Related