Dieci Storie Proprio così torna al Teatro Argentina di Roma da stasera
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

Dieci Storie Proprio così torna al Teatro Argentina di Roma da stasera

Dopo il successo dello scorso anno, da stasera al primo aprile il Teatro Argentina si trasforma nuovamente in “palcoscenico della legalità” con lo spettacolo Dieci storie proprio così, scritto da Giulia Minoli ed Emanuela Giordano, che ne cura anche la regia. Lo spettacolo nasce come opera-dibattito sulla legalità e, partendo dall’esperienza della Campania, si è arricchito con storie di dolore e riscatto della Sicilia e del Lazio. Dal 2017, in occasione dei 25 anni dalle stragi di Capaci e via D’Amelio viene presentata una nuova versione drammaturgica con un ulteriore approfondimento su Mafia Capitale e sui legami tra ‘Ndrangheta calabrese e Lombardia. Dopo il debutto al Piccolo di Milano, lo spettacolo approda al Teatro Argentina per proseguire al Teatro San Ferdinando di Napoli (dal 27 al 30 aprile) e al Teatro Gobetti di Torino (30 e 31 maggio) in una rete di collaborazione tra Teatri Nazionali.

Dieci storie proprio così è diventato parte integrante di un progetto nazionale, Il palcoscenico della Legalità, che coinvolge scuole, carceri minorili e teatri. La cultura diventa strumento di educazione alla legalità, attraverso il teatro, per apprendere insieme un nuovo alfabeto civile. Da allora sono stati attivati laboratori nelle scuole e negli istituti penitenziari minorili. Attualmente il progetto educativo è attivo nelle scuole di Lombardia, Lazio, Campania e Sicilia e nell’IPM Malaspina di Palermo e di Ariola (BN). Quest’anno il percorso di formazione degli studenti sarà arricchito da un momento di incontro che seguirà la visione dello spettacolo e che vedrà la presenza di protagonisti delle storie raccontate, giornalisti, magistrati ed esperti.

Il progetto è promosso dall’Università degli Studi di Milano - Corso di Sociologia della Criminalità organizzata, dalla Fondazione Pol.i.s., da Libera, dalla Fondazione Giovanni e Francesca Falcone, dal Centro Studi Paolo Borsellino, dal Coordinamento campano dei familiari delle vittime innocenti della criminalità, dalla Fondazione Silvia Ruotolo, da DaSud e Italiachecambia.org, ha il patrocinio del Ministero della Giustizia e del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo ed è sostenuto da SIAE, Enel Cuore, Poste Italiane, Fondazione con il Sud. 

Related