DETECTIVE PER CASO, OGGI AL CINEMA C’è L’ARTE NEL CUORE
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

DETECTIVE PER CASO, OGGI AL CINEMA C’è L’ARTE NEL CUORE

Oggi e domani nelle sale italiane sarà proiettato il film low-budget “Detective per caso”. Realizzata in 4 settimane, la pellicola vede la partecipazione di attori diversamente abili e normodotati dell’accademia “L’Arte nel Cuore” insieme a grandi nomi del cinema quali Claudia Gerini, Paola Cortellesi, Lillo, Stefano Fresi, Valerio Mastandrea, Massimiliano Bruno e Mirko Frezza.

La regia è di Giorgio Romano, la sceneggiatura di Aurora Piaggesi, il soggetto di Daniela Alleruzzo, che spiega: “Lo sviluppo del film non ha nulla a che vedere con la disabilità, nel cast ci sono attori con diverse disabilità che hanno, però, un grande talento. Non a caso i due protagonisti, una ragazza con sindrome di down e un ragazzo con ritardo cognitivo medio-grave, dai primi minuti del film vengono apprezzati per il proprio ruolo e non per la loro diversità. La missione della nostra accademia ‘L’Arte nel cuore’ è di portare il talento di tutti sul grande schermo”.

Un film distribuito da Medusa e sostenuto dalla Fondazione Allianz Umana Mente che, da chi ha già avuto modo di visionarlo, è definito “bello e leggero; un’avventura di un gruppo di amici alla ricerca della verità; un’ora e mezza divertente e intrigante”. Grande la soddisfazione di tutti soprattutto dei partecipanti che hanno potuto mostrare il proprio animo, la propria sensibilità e il proprio talento.

“Colgo l’occasione – continua Alleruzzo – per ringraziare SIAE e Poste Italiane per il sostegno dimostrato, Soul Movie e Arri per la fornitura di tutte le attrezzature. Immancabili i ringraziamenti a tutti i soggetti che ci hanno sostenuto nella post produzione e nella cura degli effetti speciali. Per le musiche ringrazio Savio Riccardi; la canzone “Accanto a te”, colonna sonora del film, è stata scritta da una allieva de “L’Arte nel cuore”, Laura Diego, in collaborazione Patrizio D’Artista e RTI”.

Il film non tratta esplicitamente le tematiche della disabilità ma vuole essere a tutti gli effetti una commedia gialla brillante e divertente. È la storia di Giulia, ragazza brillante e determinata con la passione per il mistero. Soprattutto, le piace scoprire le persone, vedere oltre ciò che mostrano. La sua amicizia con il cugino Piero sarà messa a dura prova dalla storia d’amore tra il ragazzo e Marta, una giovane bellissima ma problematica. Piero verrà coinvolto, suo malgrado, in una rapina i cui risvolti gli apriranno le porte del carcere. Giulia, che ha sempre sognato di fare la detective da quando era piccola, decide di scoprire lei stessa la verità per dimostrare l’innocenza del cugino a cui nessuno sembra credere.

DETECTIVE PER CASO, OGGI E DOMANI AL CINEMA C’è L’ARTE NEL CUORE

Oggi e domani nelle sale italiane sarà proiettato il film low-budget “Detective per caso” http://www.artenelcuore.it/film/. Realizzata in 4 settimane, la pellicola vede la partecipazione di attori diversamente abili e normodotati dell’accademia “L’Arte nel Cuore” insieme a grandi nomi del cinema quali Claudia Gerini, Paola Cortellesi, Lillo, Stefano Fresi, Valerio Mastandrea, Massimiliano Bruno e Mirko Frezza.

La regia è di Giorgio Romano, la sceneggiatura di Aurora Piaggesi, il soggetto di Daniela Alleruzzo, che spiega: “Lo sviluppo del film non ha nulla a che vedere con la disabilità, nel cast ci sono attori con diverse disabilità che hanno, però, un grande talento. Non a caso i due protagonisti, una ragazza con sindrome di down e un ragazzo con ritardo cognitivo medio-grave, dai primi minuti del film vengono apprezzati per il proprio ruolo e non per la loro diversità. La missione della nostra accademia ‘L’Arte nel cuore’ è di portare il talento di tutti sul grande schermo”.

Un film distribuito da Medusa e sostenuto dalla Fondazione Allianz Umana Mente che, da chi ha già avuto modo di visionarlo, è definito “bello e leggero; un’avventura di un gruppo di amici alla ricerca della verità; un’ora e mezza divertente e intrigante”. Grande la soddisfazione di tutti soprattutto dei partecipanti che hanno potuto mostrare il proprio animo, la propria sensibilità e il proprio talento.

“Colgo l’occasione – continua Alleruzzo – per ringraziare SIAE e Poste Italiane per il sostegno dimostrato, Soul Movie e Arri per la fornitura di tutte le attrezzature. Immancabili i ringraziamenti a tutti i soggetti che ci hanno sostenuto nella post produzione e nella cura degli effetti speciali. Per le musiche ringrazio Savio Riccardi; la canzone “Accanto a te”, colonna sonora del film, è stata scritta da una allieva de “L’Arte nel cuore”, Laura Diego, in collaborazione Patrizio D’Artista e RTI”.

Il film non tratta esplicitamente le tematiche della disabilità ma vuole essere a tutti gli effetti una commedia gialla brillante e divertente. È la storia di Giulia, ragazza brillante e determinata con la passione per il mistero. Soprattutto, le piace scoprire le persone, vedere oltre ciò che mostrano. La sua amicizia con il cugino Piero sarà messa a dura prova dalla storia d’amore tra il ragazzo e Marta, una giovane bellissima ma problematica. Piero verrà coinvolto, suo malgrado, in una rapina i cui risvolti gli apriranno le porte del carcere. Giulia, che ha sempre sognato di fare la detective da quando era piccola, decide di scoprire lei stessa la verità per dimostrare l’innocenza del cugino a cui nessuno sembra credere.

Related