IL MESE DEL DOCUMENTARIO, STASERA ALLA CASA DEL CINEMA DI ROMA IL SECONDO FILM
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

IL MESE DEL DOCUMENTARIO, STASERA ALLA CASA DEL CINEMA DI ROMA IL SECONDO FILM

Giunto alla sua quinta edizione, Il Mese del Documentario è una delle manifestazioni più rappresentative dedicate alla diffusione del cinema del reale nel nostro Paese, un “festival diffuso” che propone il meglio della produzione documentaristica italiana e internazionale a Roma e in un network territoriale che coinvolge importanti città italiane dal Nord al Sud del Paese tra cui Milano, Bologna, Firenze, Napoli, Palermo e Nuoro.

Il titolo di questa nuova edizione è Il continente umano. I film selezionati e proposti al pubblico delle città che ospitano la manifestazione affrontano da punti di vista diversi la condizione dell'essere umano contemporaneo in relazione alla storia e all'identità del proprio Paese.

Il Mese del Documentario, realizzato con la Direzione Artistica di Pinangelo Marino e la Direzione Organizzativa di Davide Morabito per Doc/it, è ideato e prodotto da Doc/it – Associazione Documentaristi Italiani in collaborazione con Casa del Cinema e Kinema con il sostegno della Società Italiana degli Autori ed Editori. Il progetto gode inoltre del patrocinio dell'Università Roma Tre.

A partire dal 15 gennaio vengono presentati in esclusiva quattro documentari in tutte le città in cui si svolgerà la manifestazione, attraverso eventi speciali che saranno tenuti alla presenza degli autori italiani e internazionali.

I quattro film, premiati ai festival più prestigiosi durante il 2017, concorrono al Premio del Pubblico e hanno l'anteprima alla Casa del Cinema ogni lunedì a partire dal 15 gennaio. Le sale coinvolte per questa quinta edizione sono: Cinema Beltrade (Milano), Cineteca di Bologna, Cinema La Compagnia (Firenze), Cinema Astra (Napoli), Cinema Rouge et Noir (Palermo), Isre (Nuoro).

I film sono realizzati a partire da approcci soggettivi al racconto della realtà e rappresentano stili cinematografici diversi raccontando anche lo sviluppo di una importante cinematografia contemporanea, i suoi autori e i suoi metodi, una cinematografia che in tutto il mondo si sta affermando e che gode del grande contributo italiano.

I quattro film che concorrono al Premio del Pubblico sono: La convocazione di Enrico Maisto, Pagine nascoste di Sabrina Varani, This is Congo di Daniel McCabe, Nowhere to hide di Zaradasht Ahmed. Questa sera alle ore 20.30 sarà proiettato Pagine Nascoste alla presenza della regista Sabrina Varani e della protagonista Francesca Melandri. Il film, presentato in anteprima in occasione della Settimana della Memoria, ci fa compiere un viaggio nella composizione del nuovo romanzo di Francesca Melandri, una delle voci più interessanti della nuova letteratura italiana. Per scrivere il suo ultimo libro Sangue giusto (Rizzoli, 2017), la scrittrice affronta per la prima volta l’eredità del padre, aderente al fascismo durante  il ventennio. Un passato che le era sconosciuto  e che, attraverso ricerche in Italia e in Etiopia, la figlia indaga e rielabora per il suo nuovo romanzo, confrontandosi infine con le rimozioni della memoria di un paese e del suo passato coloniale. 

Related