Premio Pavoncella, dodici eccellenze femminili per la cultura e il sociale
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

Premio Pavoncella, dodici eccellenze femminili per la cultura e il sociale

Un riconoscimento dalle donne alle donne.

Si terrà domani alle 18, presso la Caserma Piave di Sabaudia, la cerimonia del Premio Pavoncella alla Creatività Femminile, promosso dall’Associazione AltreOltre e patrocinato da SIAE, che da sei anni esalta i risvolti sociali dell’impegno delle donne in ogni campo: letteratura, giornalismo, imprenditoria, medicina, istruzione.

Una giuria rigorosamente in rosa ha riconosciuto come vincitrici per il 2017 dodici eccellenze femminili. L’elenco si compone dell’unica donna impresario nel teatro italiano Carolina Rosi, della storica e critica d’arte Lea Mattarella, della costumista e scenografa Zaira de Vincentiis, dell’imprenditrice Marisa Del Vecchio, della scrittrice Piera Ventre, della giornalista Elisa Saltarelli. Alle promotrici della cooperativa sociale integrata di Terracina Una mano tira l’altra va invece il Pavoncella per l’impegno sociale.

Dal 2014, inoltre, una particolare attenzione viene data alla ricerca scientifica nei settori della biotecnologia, della alimentazione, della genetica con incentivi e borse di studio a giovani e brillanti laureande o specializzande che si siano distinte per serietà di impegno e risulti conseguiti. Verranno premiate per questi ambiti: Claudia Bagni, per il progetto di ricerca sui disturbi comportamentali e disabilità intellettive, Gabriella Capolupo, medico specializzato nelle più moderne tecniche di microchirurgia oncologica e Magdalena Linden, ricercatrice presso il Karolinska Institutet di Stoccolma.

Il Premio Pavoncella conferirà poi due riconoscimenti speciali: Donna dell’Anno e Donna dello Stato, per lo Stato, che andranno rispettivamente a Barbara Jatta, direttrice dei Musei Vaticani, per essere stata la prima a ricoprire questo prestigioso incarico presso le sale di viale Vaticano, e a Nunzia Alessandra Schilirò, vice questore aggiunto della Squadra Mobile di Roma, per l’impegno nella difesa delle donne e dei minori vittime di violenza.

Related