Classici di oggi, a Firenze si è parlato di musica colta contemporanea
CondividiShare this article Google+ Facebook twitter Email

Classici di oggi, a Firenze si è parlato di musica colta contemporanea

Una giornata dedicata alla musica colta contemporanea, espressione di creatività autoriale moderna, innovativa e sperimentale. Dopo il successo della precedente edizione svoltasi al Museo Teatrale SIAE del Burcardo a Roma, quest'anno è stata la Biblioteca Marucelliana di Firenze ad ospitare Classici di Oggi: riflessioni sulla musica colta contemporanea. L'incontro si inserisce nell’ambito di SIAE - Classici di Oggi, progetto fortemente voluto dalla Società Italiana degli Autori ed Editori per promuovere con continuità le eccellenze nazionali del settore.

L’incontro, aperto al pubblico, ha fornito l'occasione per un confronto tra protagonisti del progetto, addetti ai lavori e rappresentanti della filiera musicale per delineare lo stato dell’arte di un repertorio spesso penalizzato rispetto a quello classico, con uno sguardo anche ad altre realtà europee.

Il progetto SIAE - Classici di Oggi è partito nel 2015 per rilanciare la musica colta contemporanea attraverso il supporto alle attività di ensemble, centri di produzione elettroacustica e case discografiche, eccellenze della creatività autoriale italiana.

L’apertura ufficiale dei lavori è stata affidata a Guido Salvetti (musicologo, pianista, docente del Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano), Alessandro Magini (compositore, musicologo, docente dell'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica “Silvio D'Amico” di Roma), Alessandro Solbiati (compositore, docente del Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano) e Piero Ostali (editore della Casa Musicale Sonzogno, presidente della Società Italiana del Violoncello e dell’Orchestra dei 100 Cellos), che hanno arricchito l’incontro con interventi su temi che hanno spaziato da Il sostegno alla musica colta contemporanea nel corso del Novecento in Italia a Il ruolo dell’editoria musicale nel sostegno alla creazione musicale ieri e oggi, dalla Creazione e strutture della produzione oggi nella musica e nelle altre arti a Ciò che c’è da imparare dalle altre situazioni europee.

 

Related